Vaccini: in Spagna, ok alla terza dose ma solo per immunodepressi gravi

In Spagna, ok a una terza dose di vaccino anti-Covid per alcuni soggetti "in situazione di grave immunosoppressione": esclusa la popolazione generale per mancanza di dati solidi

MeteoWeb

La commissione tecnica responsabile delle decisioni sulle somministrazioni dei vaccini in Spagna ha dato l’ok a una terza dose di vaccino anti-Covid per alcuni soggetti “in situazione di grave immunosoppressione“: lo si apprende da un comunicato ufficiale. Nello specifico, si tratta di persone a cui e’ stato effettuato un trapianto di organo solido o trapianto di cellule staminali ematopoietiche (midollo, per esempio) e da persone curate con farmaci anti Cd-20, appartenenti alla classe degli anticorpi monoclonali.

E’ stata invece esclusa, per adesso, la terza dose per la popolazione generale per mancanza di “dati solidi“. La stessa commissione, composta da tecnici del Ministero della Sanita’ e delle regioni del Paese, ha poi approvato l’eliminazione della quarantena per alunni e personale educativo vaccinati o guariti dal Covid da meno di sei mesi, se sono entrati in contatto con un positivo a scuola.