La Corea del Nord testa missile a lungo raggio: per il Pentagono è una “minaccia per i Paesi vicini e la comunità internazionale”

Secondo il Pentagono, il test missilistico dimostra che la Corea del Nord "continua a concentrarsi sullo sviluppo di un programma militare"

MeteoWeb

La Corea del Nord ha testato con successo un nuovo missile da crociera a lungo raggio: lo ha reso noto l’agenzia di stampa nordcoreana Kcna spiegando che il missile è stato in grado di raggiungere una distanza di 1.500 km. Si tratta di “un’arma strategica di alto livello“, è stato precisato. Nel test non sono state violate le risoluzioni del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite.

Giappone e dalla Corea del Sud hanno espresso preoccupazione: il portavoce del governo giapponese Katsunobu Kato ha affermato che il suo governo è ”preoccupato” e sta lavorando con Stati Uniti e Corea del Sud per monitorare la situazione. L’agenzia di stampa sudcoreana Yohap ha riportato che l’esercito di Seul sta valutando la situazione con attenzione insieme agli Stato Uniti.

Il Pentagono, in una nota, ha spiegato che il test missilistico condotto dalla Corea del Nord dimostra che “continua a concentrarsi sullo sviluppo di un programma militare e minaccia i Paesi vicini e la comunità internazionale“.
Fonti dell’Amministrazione Biden hanno riferito che gli Stati Uniti stanno “monitorando la situazione“.