La tempesta tropicale Dianmu provoca alluvioni in Thailandia: almeno 6 morti e migliaia di case sommerse – FOTO

Le alluvioni provocate dalla tempesta tropicale Dianmu hanno colpito 30 province della Thailandia, uccidendo 6 persone e sommergendo migliaia di case

/
MeteoWeb

Le alluvioni a causa della tempesta tropicale Dianmu hanno colpito la Thailandia, uccidendo 6 persone e sommergendo migliaia di case nel nord e nel centro del Paese. Le alluvioni hanno colpito 30 province, con la regione centrale che risulta la più colpita, ha affermato il Dipartimento per la prevenzione e la mitigazione dei disastri della Thailandia.

Le autorità thailandesi oggi hanno protetto parti di Bangkok dalle inondazioni. I soldati hanno eretto barriere e sacchi di sabbia per proteggere le rovine archeologiche dell’ex capitale reale Ayutthaya, a circa 60 km a nord di Bangkok. Le autorità sperano di impedire una ripetizione dei fatti del 2011 a Bangkok quando un quinto della città era sott’acqua e più di 500 persone sono morte nelle peggiori inondazioni monsoniche degli ultimi decenni. “Allerteremo le persone se ci saranno segni che il livello dell’acqua sta aumentando e se ci sarà il rischio di inondazioni improvvise”, ha detto il governatore di Bangkok Aswin Kwanmuang.

Un tempo soprannominata la “Venezia d’Oriente”, la capitale thailandese è costruita su antiche paludi e si trova a circa 1,5 metri sul livello del mare. Il piano generale per la prevenzione delle inondazioni della città, che include serbatoi sotterranei e tunnel, non è stato completamente realizzato a causa di problemi di acquisizione di terreni, secondo quanto riportato dai media locali.

Durante il fine settimana, le squadre di soccorso hanno organizzato salvataggi evacuando gli abitanti dei villaggi bloccati sui tetti in alcune parti della provincia nord-orientale di Chaiyaphum.