Allerta Meteo negli USA: la tempesta tropicale Nicholas spaventa la Louisiana, dichiarato lo stato di emergenza [MAPPE]

La tempesta tropicale Nicholas si sta dirigendo verso la Louisiana: il governatore ha dichiarato lo stato di emergenza

/
MeteoWeb

Mentre il Sud-Est degli Stati Uniti sta ancora affrontando gli effetti dell’Uragano Ida, la tempesta tropicale Nicholas si sta dirigendo proprio verso la Louisiana.
Il governatore John Bel Edwards ha dichiarato lo stato di emergenza in vista dell’arrivo di Nicholas che secondo le previsioni porterà forti piogge nei prossimi giorni.
La minaccia più grave per la Louisiana è nella parte sud-ovest dello Stato, in questa zona sono possibili forti piogge e allagamenti improvvisi. Tuttavia, è anche probabile che questa settimana tutto il sud della Louisiana vedrà forti piogge, comprese le aree recentemente colpite dall’uragano Ida,” ha affermato Edwards.

La tempesta tropicale Nicholas minaccia inondazioni nelle aree costiere del Texas, del Messico e della Louisiana. I meteorologi del National Hurricane Center hanno affermato che è stata emessa un’allerta uragani per la parte centrale della costa del Texas: Nicholas dovrebbe avvicinarsi a quest’area alla fine di lunedì e potrebbe portare forti piogge che potrebbero causare alluvioni lampo e inondazioni urbane. Nicholas, per diversi giorni, dovrebbe produrre precipitazioni totali fino a 25 cm in Texas e nel sud-ovest della Louisiana, con quantità massime isolate di 50 cm, in parti del Texas costiero a partire da domenica sera fino a metà settimana. Il governatore del Texas Greg Abbott ha affermato che lo stato ha disposto squadre e risorse di soccorso nell’area di Houston e lungo la costa del Golfo del Texas: “Si tratta di una tempesta che potrebbe causare forti piogge, oltre a venti e probabilmente inondazioni, in diverse regioni lungo la costa del Golfo. Vi esortiamo ad ascoltare gli avvisi meteorologici locali, prestare attenzione agli avvisi locali,” ha detto Abbot in un videomessaggio.

Nell’ultimo aggiornamento sono stati riportati venti massimi sostenuti di 65 km/h e un movimento verso nord a 4 km/h, anche se si prevedeva un aumento di velocità all’inizio di lunedì.