Le previsioni meteo per la prossima settimana: iniziale miglioramento, poi nuova brusca ondata di maltempo

Previsioni meteo: da metà mese tornerà il maltempo sull'Italia, ma cambieranno i settori interessati. Gli ultimi aggiornamenti

MeteoWeb

Dopo la fase instabile, a tratti anche perturbata a matrice settentrionale che, come da previsioni meteo, continuerà a interessare per tutto il weekend i settori insulari e  quelli meridionali, l’inizio settimana prossimo si annuncia con tempo in miglioramento, seppure temporaneo. Infatti, proprio da metà mese, mercoledì 15, andrà disponendosi verso il Mediterraneo centro-occidentale e settentrionale, una circolazione oceanica via via più umida e anche più perturbata. Un cavo depressionario nordatlantico, in affondo dapprima sulla Penisola Iberica, andrà spostandosi progressivamente  verso Est, interessando per alcuni giorni il Mediterraneo centro-settentrionale e occidentale.

L’onda instabile, apporterà una buona dose di vorticità positive alle quote medio-alte, nonché l’afflusso di aria umida a quelle medio-basse verso il bacino centrale del Mediterraneo, con occasioni per nuove piogge e temporali diffusi su molte regioni. Questa volta, ad essere maggiormente esposte alle correnti occidentali saranno senz’altro le aree centro-settentrionali in genere, soprattutto quelle tirreniche, il Piemonte settentrionale e orientale, diffusamente la Lombardia e buona parte del Nordest, soprattutto il Friuli-Venezia Giulia. Su tutti questi settori, potranno avere luogo rovesci e temporali localmente anche di forte intensità. Rispetto alle correnti da Ovest, le previsioni meteo computano una minore esposizione dei settori meridionali in genere, eccetto la Campania e localmente il Nord della Lucania e il Nord della Puglia, qui con possibili rovesci o temporali irregolari. Sul resto nelle aree meridionali, quindi sul basso Adriatico, sul Centro Sud della Lucania, sulla Calabria e anche sulla Sicilia, tempo migliore; da computare anche qualche pioggia sulla Sardegna. Le temperature, in questa fase di nuova perturbabilità, potranno avere, secondo le previsioni meteo, un aumento generale, per via di correnti più miti occidentali, talora anche meridionali, seppure magari aumento non particolarmente significativo, specie lì dove i cieli si presenteranno diffusamente coperti e con precipitazioni. Maggiori dettagli sul nuovo peggioramento del tempo atteso verso metà della prossima settimana, nei nostri quotidiani aggiornamenti.