Meteo Belluno: agosto 2021 un po’ più piovoso e fresco del normale

“L’ultimo mese dell’estate meteorologica 2021 ha presentato spesso condizioni di instabilità" sulla provincia di Belluno: l'analisi di Arpa Veneto

MeteoWeb

Il mese di agosto 2021 “è risultato un po’ più piovoso e fresco del normale, secondo quanto rileva l’analisi mensile condotta dagli esperti di Arpa Veneto sulla provincia di Belluno. “L’ultimo mese dell’estate meteorologica 2021 ha presentato spesso condizioni di instabilità, con una frequenza peraltro rientrante nella climatologia di agosto. I periodi più avversati dal tempo incerto sono stati la prima settimana e gli ultimi 10 giorni del mese, mentre l’unica fase di tempo bello e stabile su tutta la provincia si è avuta dal 9 al 12. La stagione estiva 2021 in provincia di Belluno è risultata nel complesso normale, sia per quanto riguarda le temperature che per le precipitazioni”.

Le temperature medie mensili di agosto sono risultate da 0.5°C a 1°C inferiori alla norma, con la prima settimana e soprattutto l’ultima decade decisamente fresche. La fase più calda del mese si è avuta fra il giorno 11 e giorno 15, senza tuttavia particolari eccessi di caldo e afa. Lo zero termico è variato fra un minimo di 2570 m il giorno 29 ed un massimo di 4500 m il giorno di Ferragosto. Sostanzialmente invariato (-0.4°C) lo scarto da inizio anno, rispetto alla norma, della temperatura media nel capoluogo”.

“Le precipitazioni totali mensili sono state mediamente più copiose del normale, con scarti in genere compresi fra il 20 ed il 50%. Tuttavia, data la tipica natura di rovescio, anche temporalesco, delle piogge in questo mese, vi sono delle eccezioni, come ad esempio ad Arabba e ad Agordo, dove è piovuto meno e quindi in maniera normale. La frequenza delle piogge si è rivelata un po’ più elevata della media, con 12-15 giorni piovosi, a seconda delle zone, contro i 10-13 ritenuti normali per questo mese. Per il bilancio pluviometrico da inizio anno non sono da segnalare anomalie significative”.

“Eventi o fenomeni particolari da ricordare di questo mese:

  • Giorno 1: rovesci temporaleschi notturni localmente forti sulle Dolomiti, con qualche dissesto idrogeologico, ed intensi temporali sulle Prealpi verso il mezzogiorno, con locali danni per raffiche di vento e grandine
  • Giorno 16: in serata forti temporali sulle Prealpi, con diffusi danni da vento (downburst) sul Feltrino
  • Giorno 30: giornata molto fresca, con temperature massime che non vanno oltre i 19°C a Sospirolo, 15°C a Borca di Cadore e 10°C a Sella Ciampigotto.

In tutto si sono avuti 13 giorni soleggiati, 17 instabili e 1 giorno di prevalente maltempo”, conclude l’analisi di Arpa Veneto, che ha curato anche la seguente tabella e i seguenti grafici.