Previsioni Meteo, nuova ondata di maltempo per domenica 19 settembre: fino a 150mm di pioggia al Nord, rischio alluvioni lampo e dissesti

Previsioni meteo: i modelli matematici continuano a proporre il transito di un veloce vortice perturbato su parte dell'Italia con maltempo anche localmente intenso. Non mancherebbero, però, aree instabili e più soleggiate, per nulla interessate dal vortice. I dettagli

MeteoWeb

Non sono mutate le previsioni meteo relative alla giornata di domenica prossima, 19 settembre. Anche sulla base degli ultimi aggiornamenti modellistici, l’evoluzione computa un veloce, ma significativo peggioramento del tempo essenzialmente sulle nostre regioni settentrionali, localmente anche dell’alto Tirreno; instabilità più irregolare, ma comunque presente, sul resto delle aree centrali. Fuori dai giochi sembrerebbero al momento le regioni meridionali, del medio-basso Adriatico e la Sicilia, più lontane dall’azione vorticosa e anche meno esposte a una traiettoria di matrice occidentale.

Le dinamiche bariche che porterebbero al rinnovato peggioramento, come già descritto in precedenti nostre previsioni meteo, computano ancora una circolazione instabile occidentale, ma con un cavo d’onda instabile più incisivo, in transito dalla Francia verso il Mediterraneo e l’alto Tirreno e entro cui transiterebbe anche un nucleo perturbato in quota, con azione vorticosa abbastanza significativa. Il vortice attraverserebbe dalla Francia tutto il Nord Italia e sarebbe su questo settore che si abbatterebbero rovesci e temporali più forti, localmente anche intensi. Stando agli ultimi aggiornamenti, tra l’altro Piemonte e l’alta Lombardia, nelle 24 ore che andrebbero dalla mezzanotte su domenica fino alla mezzanotte su lunedì, potrebbero cadere fino a 150 mm di pioggia, sotto forma di rovesci e temporali forti, ma anche nubifragi con rischio di allagamenti lampo e locali dissesti. Piogge forti anche tra la Liguria di Levante e l’alta Toscana, moderate o forti sul resto del Nord, tra le rimanenti aree toscane, l’Umbria e il Lazio; addensamenti con piogge moderate o deboli-moderate e più irregolari sul resto del Centro. La perturbazione, come già anticipato, interesserebbe poco o nulla le regioni meridionali, qui magari soltanto con un aumento di nubi irregolari, ma senza precipitazioni associate e con maggiore ampio soleggiamento. Le temperature subirebbero un calo più apprezzabile al Centro Nord, mentre le previsioni meteo prospettano poche mutazioni termiche al Sud dove, anzi, i valori potrebbero continuare a porsi decisamente sopra la norma, fino a punte ancora verso i +35/+36°C tra la Calabria e la Sicilia.