Previsioni Meteo: prime indicazioni per la prima parte della prossima settimana, instabilità e piogge sul basso Adriatico e al Sud

Previsioni Meteo: circolazione più fresca e anche maggiore instabilità in particolare sul basso Adriatico e al Sud. Le ultimissime

MeteoWeb

Le previsioni meteo per il medio periodo hanno computato, fino a ieri, un progressivo ripristino di una circolazione un po’ più stabile per la prima parte della prossima settimana. In linea di massima, dopo il peggioramento atteso tra venerdì e sabato, un certo recupero della pressione sul Mediterraneo centrale ci sarebbe, anche con conseguente miglioramento del tempo su buona parte del paese tuttavia, su alcuni settori, le ultime simulazioni modellistiche propongono ancora fastidi. Più nello specifico, la circolazione occidentale che indurrebbe correnti umide atlantiche responsabili del peggioramento prossimo, verrebbe via via bloccata da un crescendo anticiclonico sul Mediterraneo occidentale, quindi con un’alta pressione che si imporrebbe progressivamente sul Centro Ovest Europa, eccetto parte della Penisola Iberica occidentale.

Questa manovra barica legata all’alta pressione subtropicale, però, potrebbe attuarsi, secondo le ultime previsioni meteo, più decentrata a Ovest e non in grado di proteggere efficacemente alcune nostre regioni soprattutto orientali e meridionali, rispetto a una circolazione più fresca di matrice continentale. Nella sostanza, potrebbe attuarsi una configurazione barica alla stregua di quella evidenziata nell’immagine in evidenza, con infiltrazioni di aria fresca provenienti dall’Est Europa, in azione verso il medio-basso Adriatico, il Sud peninsulare e la Sicilia. Il miglioramento relativo del tempo atteso sull’Italia, a iniziare da domenica 5 e per la prima parte della prossima settimana, potrebbe non riguardare tutte le regioni, quindi potrebbero presentarsi ancora fastidi per una circolazione più fresca settentrionale su alcuni settori. Quelli più esposti a una possibile influenza di correnti continentali, potrebbero essere i settori del basso Adriatico, quindi la Puglia, il Sud Appennino, la Lucania, la Calabria e la Sicilia. Su queste aree, potrebbero ancora essere presenti, da domenica 5 e per la prima parte della prossima settimana, nubi irregolari con piogge sparse e anche qualche locale temporale, magari anche temporaneamente forte in particolare sulla Sicilia e sui settori ionici. Il resto del paese si troverebbe meno esposto alle correnti occidentali, quindi con instabilità scarsa, magari solo qualche addensamento con possibili rovesci sulle Alpi occidentali. Infine, in riferimento all’andamento termico, sarebbero da rilevare, secondo le ultime previsioni meteo, valori ancora un po’ sotto la norma sul medio basso Adriatico, al Sud e sulla Sicilia. Valori nella norma altrove e, quindi, un po’ più caldi in quelli massimi sulle regioni del medio-alto Tirreno dove potrebbero raggiungere anche punte sui +31/+32°C; le temperature massime sarebbero mediamente comprese tra +24 e +28°C sulle regioni pianeggianti del medio-basso Adriatico e meridionali. Ulteriori dettagli sul tempo della prossima settimana nei nostri quotidiani aggiornamenti.