Previsioni Meteo, conferme di maltempo autunnale la prossima settimana: piogge su diverse aree

Previsioni Meteo: una saccatura nord-atlantica punterebbe più direttamente il Mediterraneo centrale, anche con possibile evoluzione in attività depressionaria proprio sull'Italia. Le ultimissime

MeteoWeb

Anche gli ultimissimi aggiornamenti non si discostano, sostanzialmente, da quanto annunciato in nostre precedenti previsioni meteo relative alla prossima settimana. La circolazione andrebbe orientandosi dai quadranti nordoccidentali con saccatura instabile che dal Nord Atlantico, Regno Unito, punterebbe il Mediterraneo centro-occidentale. Potrebbe trattarsi, stando a come si prospettano le dinamiche simulate, della prima vera azione instabile di stampo più prettamente autunnale.  Anche la tempistica non muterebbe di molto, con l’arrivo dei fronti più perturbati, legati alla saccatura oceanica, soprattutto nel corso della giornata di lunedì 4, in particolare verso le regioni centro-occidentali del Nord e l’alto Tirreno, dove arriverebbero rovesci e temporali localmente anche forti, specie tra Liguria, alta Toscana, Emilia e ancor più su alto Piemonte, localmente verso Nord Ovest Lombardia.

Via via, sempre lunedì, rovesci in estensione anche verso i settori centro-orientali del Nord e verso le regioni centrali tirreniche. Ancora tempo asciutto altrove, ossia sul medio-basso Adriatico, al Sud e sulla Sicilia a inizio settimana. Tra martedì 5 e mercoledì 6 prossimi, l’instabilità andrebbe trasferendosi al Nordest e verso le aree tirreniche centro-meridionali, probabilmente ancora fiacca su quelle adriatiche e ioniche. Stando ad alcune simulazioni, la saccatura instabile potrebbe evolvere verso Est, ma attraversando il resto dell’Italia con minore incisività, quindi verso il 7/8 del mese, magari un po’ di piogge raggiungerebbero anche i settori adriatici e meridionali, tuttavia in forma più irregolare e meno intensa. Si tratterebbe, però di prospettive ipotizzate da una parte delle simulazioni. Almeno altrettanta parte inizia a prospettare l’ipotesi di un CUT-OFF depressionario, ossia l’isolamento di un vortice di bassa pressione in seno al cavo nord-atlantico e  in corrispondenza proprio dell’Italia centro-meridionale. Se questa ipotesi dovesse prendere ulteriormente piede, rovesci e temporali di una certa consistenza potrebbero raggiungere anche le aree centro-meridionali, verso metà settimana, con prospettive anche di calo termico più significativo associato e di possibile prolungamento della fase instabile, magari fino al 10 del mese. La redazione di MeteoWeb continuerà a monitorare il possibile peggioramento più autunnale del tempo per il corso della prima decade di ottobre, apportando quotidiani aggiornamenti.