Previsioni Meteo: prospettive autunnali verso metà mese, nuovo attacco perturbato in arrivo

Previsioni Meteo: prospettive autunnali su buona parte del paese per la prossima settimana. L'evoluzione sulla base degli ultimi dati con le possibili aree più colpite

MeteoWeb

Volgendo lo sguardo al più lungo periodo, essenzialmente per il corso della prossima settimana e verso metà mese, le previsioni del tempo continuano a computare azioni instabili atlantiche, anzi con ipotesi di possibile contesto anche perturbato. Dunque, non si intravede l’arrivo di un’alta pressione stabilizzante, semmai, per i prossimi giorni, si affermerà una circolazione settentrionale più stabile in via generale, ma anche con disturbi e non di poco conto su diverse aree meridionali, localmente centrali. A seguire, dopo una fase caratterizzata da aria settentrionale più fresca, nel corso della prossima settimana le correnti dovrebbero tornare a cambiare radicalmente direzione, impostandosi dei quadranti sud-occidentali o meridionali.

Ciò perché, stando alle previsioni meteo ultime, dal settore oceanico avanzerebbe un’area di bassa pressione via via in approfondimento verso la Penisola Iberica e con estensione ciclonica a tutto il Mediterraneo centro-occidentale. Dunque, un attacco perturbato di matrice atlantica, caratterizzato da aria umida e anche più mite, quindi con diffuso aumento termico rispetto alla fase con aria più fresca settentrionale precedente, ma decisamente instabile o spesso anche perturbata. Come accade sovente rispetto a una circolazione da Ovest e con correnti mediamente meridionali, le regioni a essere maggiormente interessate da possibili rovesci e temporali sarebbero quelle centro-settentrionali tirreniche e settentrionali in genere. Su questi settori, probabilmente, per alcune fasi della prossima settimana potrebbe avere luogo anche un maltempo importante, con possibili precipitazioni forti o violente. Nella mappa interna precipitazioni, è rappresentato una stima media delle aree più colpite, naturalmente quelle con fenomeni più forti  sono le aree colorate in blu più scuro e verso il lilla. Rispetto alla circolazione prospettata, alcuni settori meridionali potrebbero vedere fenomeni più irregolari o anche più deboli, tuttavia l’aspetto precipitazioni andrà ancora ragionevolmente valutato, data la distanza temporale piuttosto ampia. La redazione di MeteoWeb continuerà a monitorare l’evoluzione del tempo nel medio-lungo periodo apportando quotidiani aggiornamenti.