Scivola per 25 metri: escursionista 59enne muore davanti al figlio

Un'escursionista di 59 anni è scivolata lungo il sentiero 938 che dalle Pozze Smeraldine sale verso il Lago del Ciul, in provincia di Pordenone: per lei non c'è stato nulla da fare

MeteoWeb

Una donna di 59 anni stava facendo un’escursione con il figlio in provincia di Pordenone. I due stavano percorrendo il sentiero 938 che dalle Pozze Smeraldine sale verso il Lago del Ciul, a Tramonti di Sopra. La donna è scivolata nell’unico punto pericoloso del sentiero e ha preso velocità, imboccando un canalino roccioso che l’ha fatta cadere per circa 25 metri fino al letto delle pozze. Nell’incidente, che si è verificato intorno alle 15 di oggi, la donna, originaria di Treviso, ha perso la vita.

Il figlio, sotto shock, si è precipitato da lei e poi è sceso lungo il torrente per cercare un’area che avesse campo sufficiente per chiamare i soccorsi. Sul posto l’elicottero della Protezione Civile con un medico del Soccorso Alpino imbarcato a Tolmezzo il quale però, sbarcato sul posto, non ha potuto far altro che constatare il decesso della donna. Si è poi dovuto attendere il nulla osta del magistrato per la rimozione della salma.