Tragedia in Macedonia del Nord: incendio divampa in ospedale Covid, 10 morti

"Un'enorme tragedia si è verificata nel centro Covid-19 di Tetovo. Un'esplosione ha causato un incendio. E' stato spento ma molte vite sono state perse"

MeteoWeb

Dieci persone sono morte ieri sera in un vasto incendio scoppiato a seguito di un’esplosione nel reparto Covid-19 del complesso ospedaliero di Tetovo, in Macedonia del Nord.
Un’enorme tragedia si è verificata nel centro Covid-19 di Tetovo“, ha affermato il primo ministro Zoran Zaev. “Un’esplosione ha causato un incendio. E’ stato spento ma molte vite sono state perse“.
Finora, 10 persone sono state confermate morte, ma questo numero potrebbe aumentare“, ha scritto su Twitter il ministro della Sanità Venko Filipce.
I vigili del fuoco sono stati allertati intorno alle 21 e hanno riferito di aver domato il rogo in 45 minuti, ma le cause non sono ancora state accertate. “E’ stato un incendio enorme e si è diffuso anche grazie alla grande quantità di plastica presente nei moduli dell’ospedale“, ha dichiarato il vice comandante dei vigili del fuoco di Tetovo. Diversi feriti sono stati trasportati negli ospedali della capitale.
L’unità per pazienti Covid è stata realizzata lo scorso anno nel complesso ospedaliero di Tetovo, cittadina di circa 52mila abitanti, molti dei quali appartenenti alla minoranza albanese della Macedonia del Nord.