Vaccini, l’appello dei medici: “segnalate gli effetti collaterali che avete dopo la somministrazione, è fondamentale”

L'invito dei medici a segnalare ogni tipo di evento avverso che si verifica dopo la vaccinazione anti Covid: "è fondamentale, tutte le autorità ci chiedono di sapere cosa succede dopo l'inoculazione"

MeteoWeb

Nei giorni scorsi l’Aifa ha diffuso il rapporto ufficiale sulle reazioni avverse alle vaccinazioni documentando oltre 91 mila casi di effetti collaterali dopo la somministrazione del vaccino anti Covid. Un numero molto basso rispetto alla quantità di dosi somministrate (oltre 75 milioni), pur trattandosi di un numero di eventi avversi pari alla totalità degli abitanti della città di La Spezia. In realtà molti medici e addetti ai lavori ritengono che questo dato sia eccezionalmente sottostimato rispetto ai reali numeri degli effetti collaterali delle vaccinazioni, in quanto molti medici non hanno segnalato i problemi riscontrati dai pazienti dopo la somministrazione.

A tal proposito, i medici dell’associazione Ippocrate.org che lavorano in prima fila contro il virus in Italia dall’inizio della pandemia hanno invitato colleghi e cittadini a non rimanere in silenzio e denunciare gli eventi avversi che si verificano dopo la vaccinazione anti-Covid, come daltronde già richiesto da tutte le principali autorità scientifiche internazionali. “Icmra e Oms – scriveva in una nota ufficiale l’Agenzia europea del farmaco Ema, parte dell’Icmra, qualche mese fa – esortano gli operatori sanitari non solo a segnalare diligentemente gli eventi avversi che osservano nei loro pazienti, ma anche a incoraggiare le persone vaccinate a segnalare immediatamente eventuali effetti collaterali che potrebbero verificarsi. Ciò aiuta le autorità regolatorie a valutare ogni possibile collegamento con i vaccini – precisa l’Ema – e a garantire che questi prodotti vengano utilizzati nel modo più sicuro“. Anche l’Aifa invita sul sito ufficiale i medici e gli operatori sanitari a segnalare ogni evento avverso.

I medici di Ippocrate.org hanno spiegato che “nelle ultime settimane stiamo ricevendo numerose segnalazioni da parte di persone che dopo la vaccinazione anti-Covid presentano svariati sintomi. È sempre la stessa domanda: centra il vaccino che abbiamo appena fatto? In questo momento, nessuno di noi è in grado di darvi risposte certe. Abbiamo a disposizione pochi dati, e spesso contrastanti tra loro. Il nostro comitato scientifico interno da settimane lavora ogni giorno per trovare risposte. Abbiamo protocolli efficaci con cui abbiamo trattato migliaia di pazienti guariti. Le cure per il Covid ci sono, e lo testimoniano le persone guarite. Ma non siamo ancora preparati a queste nuove problematiche che si presentano dopo l’inoculazione del vaccino. Abbiamo quindi aperto un osservatorio per monitorare ciò che sta succedendo: ora più che mai abbiamo bisogno di unire le forze. Ad oggi la segnalazione di reazioni inattese dopo il vaccino è lasciata all’iniziativa personale. Ai nostri colleghi, medici di base, chiediamo di informare i pazienti su quanto sia importante segnalare ogni malessere che si verifichi dopo la vaccinazione. Facciamo appello al senso di responsabilità di ciascuno di voi”.