BioNTech: “servirà un aggiornamento del vaccino il prossimo anno contro nuove mutazioni”

L'amministratore delegato di BioNTech: "il virus SARS-CoV-2 si svilupperà con mutazioni in grado di sfuggire alla difesa immunitaria del vaccino, richiedendo una versione aggiornata"

MeteoWeb

Una nuova formulazione del vaccino contro il Covid potrebbe essere necessaria il prossimo anno per proteggere dalle mutazioni del virus. Lo afferma in un’intervista al Financial Times l’amministratore delegato di BioNTech, Ugur Sahin, che insieme a Pfizer ha sviluppato il vaccino anti-Covid.

Quest’anno un vaccino differente “non e’ necessario. Ma per la meta’ del prossimo anno la situazione potrebbe essere differente“, dice Sahin, spiegando che con il passare del tempo potrebbero emergere mutazioni in grado di evadere le difese immunitarie del corpo. Le varianti attualmente in circolazione, quali Delta, sono piu’ contagiose ma non abbastanza diverse da mettere a rischio l’efficacia degli attuali vaccini, aggiunge.

La terza dose – osserva – e’ in grado di affrontare le varianti ma il virus si sviluppera’ con mutazioni in grado di sfuggire alla difesa immunitaria del vaccino richiedendo una versione aggiornata per rispondervi. “Questo virus rimarrà e si adatterà ulteriormente“, ha sottolineato, “non abbiamo motivo di presumere che il virus di prossima generazione sarà più facile da gestire per il sistema immunitario rispetto alla generazione esistente. Questa è un’evoluzione continua, ed è appena iniziata“.