Ciclone Mediterraneo, Sicilia in ginocchio per il maltempo: 2 dispersi nel Catanese, violento nubifragio travolge Alcamo [FOTO e VIDEO]

Gli effetti del Ciclone Mediterraneo stanno colpendo duramente la Sicilia: un violento nubifragio ha creato gravi danni nelle scorse ore Alcamo (Trapani)

/
MeteoWeb

Un violento nubifragio ha colpito nelle scorse ore Alcamo (Trapani), allagando strade, abitazioni, negozi e magazzini. Danneggiate alcune auto travolte dalla furia dell’acqua. Gravi disagi alla viabilità in città e nell’hinterland, compresa Alcamo Marina.

Sempre nel Trapanese, 4 uomini rimasti bloccati dal rigonfiamento di un fiume durante un violento nubifragio sono stati salvati dai vigili del fuoco. I quattro, due tedeschi, un italiano e un sudamericano sono stati salvati poco prima di essere travolti dall’acqua. I quattro erano in stato di ipotermia e sono stati portati in ospedale, ma le loro condizioni non sono gravi.

Gli effetti del Ciclone Mediterraneo stanno colpendo duramente la Sicilia dalla giornata di ieri: una coppia di Scordia, nel catanese, marito e moglie, risulta dispersa in una zona di campagna in contrada “Ogliastro” a causa del forte maltempo. I due sarebbero stati investiti dalla furia dell’acqua di un torrente di campagna ingrossato dalle forti e abbondanti piogge. Sul posto sono intervenuti i carabinieri, i vigili del fuoco con i sommozzatori specializzati nelle ricerche dei dispersi.
E’ stata invece ritrovata un’altra coppia, sempre di Scordia, lungo la strada provinciale. Soccorsi dopo essere rimasti con l’auto in panne sono stati portati in ospedale, e secondo i vigili del fuoco, non sono in pericolo di vita.

A Scordia le precipitazioni hanno superato il record del 1° novembre 2015: la stazione del Servizio Informativo Agrometeorologico Siciliano di Lentini ha misurato una precipitazione di 275,4 millimetri di pioggia che supera i 213,2 del primo novembre del 2015.

A causa dell’esondazione del fiume Simeto, la strada statale 194 “Ragusana” è provvisoriamente chiusa al traffico in entrambe le direzioni dal km 0,300 al km 1,000 a Catania. Istituite deviazioni in loco. Il personale di Anas e le forze dell’ordine sono sul posto per la gestione dell’evento e per consentire la riapertura del tratto nel più breve tempo possibile.

Voli cancellati e altri dirottati, a causa del maltempo, a Palermo ma soprattutto a Catania. Le difficoltà maggiori si sono registrate al Fontanarossa di Catania dove sono stati dirottati doversi voli su Palermo, altri su Comiso.

Le Eolie da due giorni spazzate dal vento e con mareggiate che hanno allagato porti e strade. Stromboli, Ginostra, Panarea, Alicudi e Filicudi sono isolate da 48 ore. Nelle altre isole, Lipari, Salina e Vulcano i traghetti non viaggiano da due giorni, ma ieri mattina le isole principali sono state collegate da alcune corse di aliscafi della Liberty Lines che a Lipari hanno attraccato nello scalo alternativo di Punta Scaliddi. A Canneto e Marina Lunga, sempre a Lipari, le mareggiate hanno anche invaso le strade depositando pietre e terriccio sull’asfalto. Le barche sono state messe al sicuro.

Per monitorare la situazione meteo, ecco le migliori pagine del nowcasting:

Ciclone Mediterraneo, nubifragi nel Trapanese: la furia dell’acqua ad Alcamo [VIDEO]