Crisi energetica nel Regno Unito: fallite altre due società fornitrici, sono 12 da inizio agosto

Pure Planet e Colorado Energy hanno annunciato il fallimento: dall’inizio di agosto, sono già 12 le società fallite a causa della crisi che sta scuotendo il settore energetico nel Regno Unito

MeteoWeb

Si aggrava la crisi del settore energetico che sta colpendo il Regno Unito: altre due società fornitrici hanno annunciato il fallimento. Pure Planet e Colorado Energy, finanziate da BP Plc e con circa 250mila clienti, hanno dichiarato di aver cessato l’attività ieri, mercoledì 13 ottobre.

Dall’inizio di agosto, sono già 12 le società fallite a causa della crisi che sta scuotendo il settore, per un totale di quasi due milioni di famiglie costrette a cambiare fornitore. Trovare un sostituto sta diventando sempre più difficile poiché la maggior parte dei fornitori più grandi ha già assunto un gran numero di nuovi clienti provenienti da aziende fallite, arrivando al limite delle proprie capacità di assorbimento senza l’aiuto finanziario del governo.

Nel Regno Unito, il prezzo del gas è più che quadruplicato quest’anno. Molti piccoli fornitori non si sono completamente coperti contro il rischio di un innalzamento dei prezzi, il che significa che devono acquistare gas ed elettricità costosi sul mercato. Allo stesso tempo, non possono trasferire la maggior parte di questi costi aggiuntivi ai propri clienti a causa di contratti fissi e di un tetto massimo governativo per alcune tariffe. Tutta questa situazione si sta traducendo nel fallimento di molte società.