Due noti integratori alimentari richiamati dagli scaffali: sono contaminati da ossido di etilene [MARCHI E LOTTI]

Integratori alimentari contaminati da ossido di etilene: il Ministero della Salute chiede di non consumare il prodotto a chi avesse già acquistato

MeteoWeb

Il Ministero della Salute ha pubblicato due avvisi di richiamo per due differenti integratori alimentari contaminati da ossido di etilene, e dunque non adatti al consumo.

Ecco i prodotti ritirati:

  • Estendia 30 compresse filmante, prodotto da Istituto Lusofarmaco d’Italia spa; lotti di produzione: E07896; E07897 . Data di scadenza o termine minimo di conservazione: 05/2023 Descrizione peso/volume unità di vendita: Confezioni da 30 compresse filmate da 1,03g. Il motivo del richiamo è indicato in: “Presenza di tracce di Ossido di Etilene in concentrazione superiore ai limiti consentiti all’interno di una materia prima e del prodotto finito“. Chi fosse in possesso di confezioni riconducibili ai lotti di prodotto sopra indicati deve sospenderne il consumo e restituirli al punto vendita.
  • Carboglik Carboglik 30 compresse, prodotto da Zabban Spa, lotto 210203, marchio Aquaviva, data di scadenza indicata in 31-03-2024, venduto in scatole da 30 compresse/peso 36 g/scatola. Il motivo del richiamo è indicato in “Valori oltre la soglia consentita di ossido di etilene nell’ingrediente Fabenol (Phaseolus vulgaris Bean Extract)“.