Il direttore non si vaccina contro il Covid: chiude il centro trasfusionale della Croce Rossa di Ventimiglia

Chiuso il centro trasfusionale della Croce Rossa di Ventimiglia: il direttore non è vaccinato contro il Covid e neanche la sostituta individuata

MeteoWeb

Il direttore del centro trasfusionale della Croce Rossa di Ventimiglia Carlo Bonino non si è sottoposto alla vaccinazione anti-Covid, per questo motivo il centro è stato chiuso. L’Asl 1 imperiese ha inviato una raccomandata al direttore in cui si prende atto che lo stesso non ha adempiuto all’obbligo vaccinale che è in vigore per legge dall’aprile scorso.

La sospensione non è avvenuta da parte dell’Asl 1 che non può sostituirsi al datore di lavoro bensì è una presa d’atto formale. La sospensione è valida fino al 31 dicembre, data in cui dovrebbe terminare lo stato di emergenza. Se non sarà prorogato, Bonino potrà tornare nuovamente a ricoprire il proprio ruolo.

La sostituta che era stata individuata in un primo momento, pur avendo i requisiti professionali, non può sostituirlo in quanto nemmeno lei è vaccinata contro il Covid.