Eruzione a La Palma: il fianco nord del vulcano Cumbre Vieja è crollato, la lava avanza verso la zona industriale [FOTO e VIDEO]

Il crollo del fianco settentrionale del Cumbre Vieja è avvenuto lo stesso giorno in cui ha ceduto la parete Nord del cono eruttivo

  • Foto Elvira Urquijo A. / Ansa
    Foto Elvira Urquijo A. / Ansa
  • Foto Miguel Caro / Ansa
    Foto Miguel Caro / Ansa
  • Foto Elvira Urquijo A. / Ansa
    Foto Elvira Urquijo A. / Ansa
/
MeteoWeb

Il vulcano La Palma continua ad essere molto attivo tre settimane dopo l’inizio dell’eruzione. Il fianco settentrionale è crollato nel pomeriggio di ieri, come riportato dall’Istituto Vulcanologico delle Isole Canarie (video a corredo dell’articolo). L’Istituto ha diffuso le immagini del cedimento, avvenuto lo stesso giorno in cui è crollata la parete Nord del cono eruttivo.

Il parziale crollo della parete Nord del cono ha portato all’emissione di lava in più direzioni, una delle quali ha generato preoccupazione per lo spostamento di un’importante massa di lava.
Ciò che preoccupa maggiormente in queste ore è la capacità distruttiva della colata che avanza nella zona industriale di Callejón de la Gata a Los Llanos de Aridane (video in basso), poiché ha raso al suolo alcune case e si stanno valutando i danni nel parco industriale di questa zona, sebbene ci sia “molto tempo” nel caso in cui fosse necessario procedere all’evacuazione, secondo il direttore tecnico del Piano di emergenza vulcanica delle Isole Canarie (Pevolca), Miguel Ángel Morcuende.
Il Pevolca ha rassicurato la popolazione, ricordando che, in ogni momento, “sorveglia e osserva” questi flussi e nel caso in cui si renda necessario adottare qualsiasi tipo di provvedimento di Protezione Civile, l’annuncio avverrà “con chiarezza e celerità“.

Per quanto riguarda la qualità dell’aria, oggi è in miglioramento, e in nessun momento si sono superate soglie che rappresentano un pericolo per la popolazione.

L’emissione di anidride solforosa ha raggiunto 6.876 tonnellate al giorno, e 1.837 tonnellate di anidride carbonica. La sismicità è aumentata nelle ultime ore, con la scossa di massima intensità di magnitudo 4.1, ma i terremoti sono ancora localizzati a grande profondità, intorno ai 25 km.

La lava ha già interessato un’area di 492,75 ettari.

La Palma: la colata lavica del Cumbre Vieja avanza verso l’area industriale [VIDEO]

La Palma: il momento del crollo del fianco Nord del vulcano Cumbre Vieja [VIDEO]