Maltempo in Sicilia, Francofonte in ginocchio: tetti divelti, alberi sradicati e smottamenti, verso lo stato di calamità – FOTO

Il maltempo ha lasciato in ginocchio Francofonte (Siracusa): tetti divelti, ponteggi caduti, alberi sradicati, smottamenti in poco più di mezz'ora

  • Foto di Salvo Guzzardo
    Foto di Salvo Guzzardo
  • Foto di Salvo Guzzardo
    Foto di Salvo Guzzardo
  • Foto di Salvo Guzzardo
    Foto di Salvo Guzzardo
  • Foto di Salvo Guzzardo
    Foto di Salvo Guzzardo
  • Foto di Salvo Guzzardo
    Foto di Salvo Guzzardo
  • Foto di Salvo Guzzardo
    Foto di Salvo Guzzardo
  • Foto di Salvo Guzzardo
    Foto di Salvo Guzzardo
  • Foto di Salvo Guzzardo
    Foto di Salvo Guzzardo
/
MeteoWeb

Nella giornata di ieri, martedì 5 ottobre, violenti temporali hanno colpito la Sicilia, in particolare la zona orientale tra Catanese, Siracusano e Ragusano. Così come Catania, anche Francofonte (Siracusa) ha subito danni ingenti dalle piogge incessanti e dai venti di circa 100km/h che hanno sferzato l’area. Il maltempo ha provocato tetti divelti, ponteggi caduti, alberi sradicati, smottamenti in poco più di mezz’ora (vedi foto della gallery scorrevole in alto). I danni hanno anche interessato le aziende agrumicole.

Stiamo facendo la conta dei danni e chiederemo il riconoscimento dello stato di calamità“, ha detto il sindaco Daniele Lentini, che ha dato mandato ai suoi tecnici di raccogliere la documentazione per il risarcimento dei danni.

E il maltempo ha anche rischiato di far infrangere una petroliera di 3616 tonnellate contro la diga foranea del porto commerciale di Augusta. I rimorchiatori l’hanno riportata in sicurezza nonostante una avaria alle macchine. Una motovedetta della Capitaneria di Porto di Augusta ha raggiunto la nave: la petroliera era riuscita a porsi a ridosso di una motonave che si trovava in zona.