Maltempo in Liguria, 9 famiglie sfollate e migliaia di persone senza elettricità ma la perturbazione ‘salta’ Genova: domani scuole aperte. Il punto della situazione

Il fronte della forte perturbazione che si è innestata oggi sulla Liguria ha subito una forte accelerazione e ha per il momento 'saltato' Genova: il punto della situazione

MeteoWeb

Record di precipitazioni in Liguria, secondo i dati forniti dal Centro funzionale di Arpal durante il punto sull’allerta rossa in Liguria. Gia’ l’assessore alla Protezione Civile Giacomo Giampedrone aveva sottolineato che “900mm di acqua caduta nelle ultime 24 ore non e’ un evento normale”, affermazione che ha trovato riscontro nei dati di Arpal. A Rossiglione, in Valle Stura, son caduti nelle 12 ore 740mm di pioggia, che supera di 0,4mm le 12 ore dell’alluvione 1970. Sempre Rossiglione si pone al secondo posto sulle 24 ore con 873,6mm mentre Urbe, con 78,2mm in un’ora, si conferma al secondo posto come intensita’ oraria rispetto all’alluvione del 2011. Record anche per i venti che stasera hanno superato i 180km/h in Valle Scrivia.

Il fronte della forte perturbazione che si e’ innestata oggi sulla Liguria, spinta da venti oltre i 150 km all’ora, ha subito una forte accelerazione e ha per il momento ‘saltato’ Genova per dirigersi direttamente sul Levante. “La perturbazione sta passando con una velocita’ superiore di quanto immaginavamo” ed e’ “gia’ sul Levante della Regione”, ha confermato il governatore Giovanni Toti nel punto stampa serale sulla situazione del maltempo in Liguria. “Ci aspettavamo che la citta’ venisse investita in modo ben diverso. Resta comunque confermata l’allerta rossa che verra’ declassata domattina alle alle 6 del mattino con l’avvio dell’allerta gialla”.

Nove in tutto le famiglie sfollate in Liguria in localita’ del Savonese e del Genovesato. Alcune migliaia di persone sono senza energia elettrica ma “Enel conta di ripristinare la maggior parte dei guasti alla rete a breve“, ha detto Toti. Interrotta la statale dei Giovi per una frana. Il tratto della A26 tra Masone (Genova) e Predosa (Alessandria) restera’ chiusa fino a domani mattina. “Non si registrano danni alle persone e questo – ha sottolineato il governatore – e’ il segno che anni di comunicazione, capacita’ di intervento e responsabilizzazione hanno portato frutti“.

Domani scuole aperte a Genova

La situazione su Genova si e’ alleggerita, per questo domani le scuole saranno aperte“, ha spiegato il sindaco Marco Bucci. “Chiudere le scuole puo’ sembrare una cosa facile, ma sappiamo quante difficolta’ ci possono essere per le famiglie – ha aggiunto il sindaco – Per questo cercheremo di farlo solo quando assolutamente necessario“. Intanto nella notte verranno mantenuti i presidi di monitoraggio: si tratta di “92 volontari divisi su 26 squadre per monitorare la situazione di rii e torrenti, o eventuali allagamenti – ha spiegato il consigliere delegato alla Protezione civile del comune, Sergio Gambino – 26 le pattuglie di polizia locale pronte a chiudere eventuali strade, qualora si verificassero allagamenti o problemi“. Su Genova la criticita’ piu’ importante e’ quella registrata in via delle Gavette, dove “sono stati evacuati 2 nuclei familiari, per un totale di 7 persone, che trascorreranno fuori casa anche la notte per via di una frana – ha spiegato Gambino – Domani abbiamo in programma un intervento con Aster e la proprieta’ per mettere in sicurezza la strada e far rientrare le famiglie che, per ora, hanno trovato ospitalita’ da parenti e amici”.