Previsioni Meteo, perturbazione invernale sull’Italia: oggi calo termico e primi fiocchi tra Abruzzo e Molise, la quota neve scenderà ancora nelle prossime ore

Previsioni Meteo: non è escluso che via via verso sera, la quota neve scenda ancora, soprattutto tra Abruzzo e Molise

MeteoWeb

Come da previsioni meteo, si è piombati letteralmente in inverno, questa mattina, in particolare sul medio Adriatico e al Sud. Un vortice depressionario alimentato da aria relativamente fredda proveniente dai settori settentrionali, si è andato effettivamente approfondendo sulle regioni meridionali attivando una estesa copertura nuvolosa, dall’Abruzzo, Sud Lazio verso il Molise, la Campania, la Puglia centro-settentrionale e giù fino alla Calabria e al Nord della Sicilia. Su tutte queste regioni sono in atto rovesci e temporali diffusi, più intensi in queste ore mattutine tra il Sud Abruzzo e il Molise, anche sulla Campania centro-settentrionale e poi più a Sud, tra il Nord della Calabria e il Sudovest della Lucania.

Ma le nubi e le precipitazioni interesseranno diffusamente, secondo le previsioni meteo, le medesime regioni anche nel corso della giornata, mostrandosi ancora una volta più intense tra il Sud Abruzzo, il Molise, il Gargano, anche localmente sulla Puglia e sui settori tirrenici tra Campania e Calabria tirrenica. Possibili accumuli fino a 40 a 50 mm, entro la mezzanotte, tra Sud Abruzzo, Molise, Nord Campania, Gargnano e localmente anche sul Nord Barese. Oltre alle piogge e ai temporali su queste aree, da evidenziare l’apprezzabile calo termico, con minime mattutine diffusamente sui +7/+8°C sulle colline centrali, anche +3° intorno ai 1000 m e prime nevicate con accumulo intorno ai 1600 m, come evidenzia l’immagine live di Prato Gentile, appunto sui 1600 m in località Capracotta, provincia di Isernia. Ma la quota neve scenderà ancora soprattutto tra Abruzzo e Molise, magari con fiocchi fino al Comune di Capracotta o comunque intorno ai 1.400 m. Piogge in giornata e la sera potranno riguardare anche le Marche, localmente fino alla Romagna meridionale, continueranno naturalmente diffuse sul medio Adriatico, sulla Campania e al Sud, localmente sulla Sicilia. La perturbazione fredda, invece, non interesserà per nulla il medio-alto Tirreno, la Sardegna e le regioni settentrionali dove, anzi, splenderà il sole un po’ ovunque, salvo più nubi basse su alta Lombardia e sul Centro Ovest Piemonte.