Proteste contro il Green Pass, vice questore Schilirò: “Sarò sospesa, ho revocato la mia iscrizione al sindacato”

Il vice questore Nunzia Alessandra Schilirò è stata sospesa in via cautelativa dal servizio e dalle funzioni, ma per conoscere le motivazioni ci vorrà domani

MeteoWeb

Qualcuno non vedeva l’ora di dare la notizia… Dato che la fonte non sono io, vi è un’imprecisione. Sarò sospesa da domani, non da oggi. Da oggi ho revocato la mia iscrizione al sindacato COSAP e, a giorni, conoscerete tutte le motivazioni…”. Così sul proprio profilo Facebook il vice questore Nunzia Alessandra Schilirò, postando il link di un articolo che annuncia la sua sospensione.

Nell’articolo in questione si legge che la poliziotta è stata sospesa in via cautelativa dal servizio e dalle funzioni, dopo che solo pochi giorni fa era stata nominata dirigente del neonato sindacato Cosap. Dopo gli scontri e le violenze dei giorni scorsi, dovuti a facinorosi che si sono infiltrati nella legittima manifestazione contro il Green Pass e che sono sfociati a Roma nell’assalto alla sede della Cgil, Schilirò si è espressa questa mattina in maniera molto dura. “Come cittadina e come sindacalista, chiedo l’immediata punizione dei poliziotti che hanno picchiato i manifestanti senza alcuna provocazione“, ha scritto, definendo la violenza “inammissibile da qualsiasi parte provenga. All’inizio, per buona fede, sono stata ingannata, ma poi ho visto alcuni filmati dove si evince un riprovevole comportamento di alcuni poliziotti, È buffo come io sia perseguita e quasi arsa sul rogo per aver manifestato pubblicamente e libera dal servizio il mio pensiero, invece, passa sotto silenzio chi picchia un cittadino. Come mai nessun giornale o televisione mainstream ha trasmesso quelle scene? Viva la libertà!”.