Straordinaria scoperta archeologica in Israele: sub trova la spada di un crociato in fondo al mare [FOTO & VIDEO]

Sebbene incrostata di organismi marini, la lama lunga un metro è conservata in perfette condizioni e il subacqueo l'ha riconosciuta subito: era un'antica spada

  • credit: Shlomi Katzin
    credit: Shlomi Katzin
  • credit: Shlomi Katzin
    credit: Shlomi Katzin
/
MeteoWeb

Un subacqueo ha trovato al largo della spiaggia del monte Carmelo, nel Nord di Israele, una spada antica risalante a 900 anni, ovvero al periodo delle Crociate. La reliquia era circondata da altri manufatti, come ha spiegato l’Autorità per l’antiquariato israeliano. Shlomi Katzin, residente ad Atlit, ha consegnato l’arma all’Autorità Israeliana per l’Antiquariato (IAA) e ha ricevuto un certificato di buona cittadinanza.

Katzin ha trovato la spada durante un’immersione, sabato scorso, in un’area al largo della costa dove le onde e le correnti sotterranee avevano apparentemente spostato la sabbia, rivelando l’oggetto, come ha spiegato la IAA in una nota. Tra ancore di pietra e metallo, Katzin ha notato subito anche la spada, che era incrostata di organismi marini. La reliquia ha una lama di un metro e un’impugnatura di 30 centimetri.

La spada, che è stata conservata in perfette condizioni, è un reperto bellissimo e raro ed evidentemente apparteneva a un cavaliere crociato“, ha affermato Nir Distelfeld, ispettore dell’Unità di prevenzione delle rapine della IAI. Probabilmente dovrebbe essere di ferro. Preoccupato che altri potessero trovare la spada prima che i funzionari dell’IAA avessero la possibilità di esaminarla sul posto, Katzin l’ha subito portata all’ufficio del distretto settentrionale dell’Unità di prevenzione delle rapine. La spada è stata consegnata al Dipartimento dei tesori nazionali, spiega ancora la nota. “Una volta che la spada sarà stata pulita e ricercata nei laboratori dell’Autorità per le antichità israeliane, ci assicureremo che venga mostrata al pubblico“, ha affermato il direttore generale della IAA Eli Escosido.

Il direttore dell’Unità di archeologia marina dell’Autorità per le antichità israeliane, Kobi Sharvit, ha spiegato che la costa del Carmelo, con le sue numerose insenature naturali, ha fornito riparo alle navi durante le tempeste nel corso di secoli di attività di navigazione lungo la costa. “Queste condizioni hanno attratto navi mercantili nel corso dei secoli, lasciandosi alle spalle ricchi reperti archeologici”, ha detto. “La spada recuperata di recente è solo una di queste scoperte.”

Il sito in cui è stata trovata la spada è stato notato per la prima volta a giugno e da allora è stato monitorato dall’IAA, poiché contiene oggetti di interesse archeologico. Le scoperte mostrano che è stato utilizzato già 4.000 anni fa come sito di ancoraggio naturale e la spada indica che era ancora in uso 900 anni fa, come ha precisato l’IAA.

Antica spada di un crociato ritrovato al largo di Israele [VIDEO]