Tragedia nel Cosentino: 4 morti per esalazioni da mosto, una donna ricoverata per asfissia

Cosenza: 4 persone sono morte a causa delle esalazioni provocate da una vasca contenente mosto

MeteoWeb

Tragedia in contrada Carusi, a Paola, in provincia di Cosenza: 4 persone sono morte a causa delle esalazioni provocate da una vasca contenente mosto.
Le vittime sarebbero due 70enni, un 50enne e un 46enne. Una quinta persona, una donna, è stata trasportata in ospedale in eliambulanza con segni di asfissia.
A perdere la vita sono stati due fratelli, un cognato e un nipote di uno dei due. Erano impegnati nella fase conclusiva della produzione del vino per uso familiare: stavano travasando il mosto da una vasca posta sotto il livello stradale in alcune botti.
Secondo quanto si legge in un comunicato della Legione carabinieri della Compagnia di Paola, uno degli uomini si è improvvisamente calato all’interno della vasca di fermentazione del mosto, ma respirando il monossido di carbonio esalato dalla fermentazione, non è più riuscito ad uscire. Gli altri uomini hanno tentato di salvarlo, scendendo all’interno della vasca ed inalando loro stessi le esalazioni che li hanno portati alla morte per la mancanza di ossigeno. Una donna di 36 anni, giunta per ultima per prestare soccorso, ha inalato i fumi ed è stata trasportata presso l’Ospedale Annunziata di Cosenza, dove non versa in pericolo di vita.
I corpi senza vita sono stati estratti da personale dei Vigili del Fuoco. Sul posto è presente la Sezione Rilievi del Nucleo Investigativo di Cosenza per il sopralluogo e gli accertamenti del caso.