Vaccino Pfizer per i bambini da 5 a 11 anni: scienziati della Food and drug administration sono a favore

I test condotti sui ragazzini hanno mostrato una risposta immunitaria tale da prevenire il Covid nel 91% dei casi, ma "la verifica dei dati è ancora in corso"

MeteoWeb

Il vaccino anti-covid della Pfizer per i bambini tra i 5-11 anni si è già guadagnato il parere positivo degli scienziati dello staff della Food and drug administration (Fda). Domani, 26 ottobre, il comitato di esperti esterni della stessa Fda analizzerà i dati presentati dalla Pfizer dei suoi test sui più piccoli – che hanno mostrato una efficacia protettiva quasi al 91% – ma una revisione degli stessi dati già condotta all’interno della Fda ha prodotto una sostanziale approvazione. Secondo gli scienziati dell’ Agenzia del governo Usa per il controllo sui medicinali, i benefici dell’immunizzazione contro il Sars Cov2 della Pfizer sui bambini “supererebbero chiaramente” i rischi di effetti collaterali. In particolare di miocardite, una possibile complicanza osservata molto raramente negli adulti. I test condotti sui ragazzini hanno mostrato una risposta immunitaria tale da prevenire il covid nel 91% dei casi dopo la somministrazione del regime vaccinale completo, ossia due dosi inoculate a distanza di 21 giorni l’una dall’altra. “La verifica dei dati è ancora in corso“, fa presente il rapporto della Fda.