Vulcano, nuova fumarola vicino alla spiaggia di Levante: valori alti alla sommità del cratere, il monitoraggio dell’INGV

Notata una nuova fumarola vicino al laghetto termale e alla spiaggia di Levante sull'isola di Vulcano, alle Eolie: i dati del monitoraggio dell'INGV

MeteoWeb

Sull’isola di Vulcano, alle Eolie, è stata notata una nuova fumarola vicino al laghetto termale e alla spiaggia di Levante. È scattato subito il monitoraggio da parte dell’INGV e la zona è stata recintata. Per il resto, valori sempre alti nella sommità del cratere e in zona Porto Levante, ai piedi del Vulcano.

Intanto, ieri l’INGV ha pubblicato il Bollettino Settimanale di sorveglianza vulcanica di Vulcano. In sintesi, dall’analisi è emerso:

1) GEOCHIMICA: Temperatura fumarole crateriche: in lieve crescita nel versante interno di La Fossa mentre sull’orlo non si hanno segnali certi a causa dalle frequenti piogge accadute negli ultimi giorni che disturbano lo stato termico;

Flusso di CO2 in area craterica: in modesta diminuzione ma su livelli elevati di degassamento;

Flusso SO2 ina area craterica: si pone su un livello elevato di degassamento;

Geochimica dei gas fumarolici: l’ultimo campionamento del 12.10.2021 indica contenuti molto elevati di gas magmatici alle fumarole crateriche;

Flusso di CO2 alla base del cono di La Fossa e nell’area di Vulcano Porto: costantemente elevato nell’area di Grotta dei Palizzi ed in crescita nei siti Camping Sicilia ed alla base della Forgia Vecchia (sito Rimessa); negli altri siti non si osserva nessuna variazione significativa;

Geochimica degli acquiferi termali: continua il trend in aumento, anche se il lieve flessione, della temperatura dell’acqua nel sito Camping Sicilia mentre i valori di conducibilità sono in lieve diminuzione; nessuna variazione significativa negli altri siti monitorati.

2) GEOFISICA: Sismicità locale: diminuzione nel tasso di accadimento degli eventi a più bassa frequenza (< 1Hz).

Sismicità regionale: nessun evento da fratturazione durante la settimana in oggetto.

Deformazioni – GNSS: I dati GNSS evidenziano che le marcate variazioni, iniziate a metà del mese di settembre, nell’ultima settimana sembrano essersi arrestate.

Deformazioni – Clinometria: la rete clinometrica mostra negli ultimi giorni un’attenuazione delle variazioni iniziate il 13 settembre.

Gravimetria: tra il 12 e il 13 ottobre 2021 sono state installate due stazioni gravimetriche in continuo. Sono mostrati i segnali acquisiti e alcune variazioni registrate.

Tra i possibili fenomeni attesi nel breve/medio termine, l’INGV elenca:

  • ulteriore aumento del degassamento fumarolico e diffuso;
  • incrementi della temperatura dei gas e dei loro flussi, con variazioni della falda termale;
  • incremento della sismicità legata alla attività idrotermale e comparsa di sismicità vulcano-tettonica;
  • incremento delle deformazioni;
  • movimenti di versante;
  • possono avvenire in maniera improvvisa fenomeni esplosivi impulsivi quali esplosioni freatiche.

Intanto, il sindaco Marco Giorgianni ha riferito che a Vulcanello, alcune delle villette confiscate alla mafia e donate al Comune di Lipari saranno messe a disposizione per realizzare un Centro di coordinamento e rafforzamento del monitoraggio e anche per poter ospitare in caso di necessità vulcanologici, tecnici, forze dell’ordine etc. Le 13 villette quattro anni fa furono assegnate al Comune dal Direttore dell’Agenzia Nazionale per l’Amministrazione dei Beni Confiscati alla Criminalità.