Alla scoperta di Tersilla, la balenottera pliocenica dell’Astigiano [FOTO]

Uno studio a cura di ricercatori Unito, pubblicato sulla rivista Zoological Journal of the Linnean Society, ha ricostruito il calco endocranico virtuale della balenottera

  • Ricostruzione di Marzanoptera tersillae basata sulle caratteristiche scheletriche dell'olotipo conservato al Museo Paleontologico Territoriale dell'Astigiano ad opera di Piero Damarco
    Ricostruzione di Marzanoptera tersillae basata sulle caratteristiche scheletriche dell'olotipo conservato al Museo Paleontologico Territoriale dell'Astigiano ad opera di Piero Damarco
  • La stampa 3D del calco endocranico davanti alla vetrina con le ossa della balenottera pliocenica Tersilla nella cornice della Chiesa del Gesù del palazzo del Michelerio di Asti
    La stampa 3D del calco endocranico davanti alla vetrina con le ossa della balenottera pliocenica Tersilla nella cornice della Chiesa del Gesù del palazzo del Michelerio di Asti
  • Rendering 3D del calco endocranico virtuale della balenottera pliocenica Tersilla realizzato attraverso la TAC del fossile
    Rendering 3D del calco endocranico virtuale della balenottera pliocenica Tersilla realizzato attraverso la TAC del fossile
/
MeteoWeb

Il Piemonte ospita una delle più importanti collezioni europee di cetacei fossili frutto di oltre due secoli di ricerche sul territorio, scavi, attività di restauro e conservazione. I fossili, in parte provenienti dalla collezione dell’Università di Torino e in parte da quella del Museo Paleontologico Territoriale dell’Astigiano, comprendono oltre duecento reperti attribuibili a balenottere, delfini, balene grigie e cetacei arcaici del Miocene e Pliocene provenienti soprattutto dal Monferrato e dall’Astigiano.
Tra questi si trova il bel reperto di balenottera pliocenica (vissuta tra i 3,4 e i 3 milioni di anni fa), soprannominata “Tersilla”, che è stato recentemente attribuito alla nuova specie Marzanoptera tersillae grazie ad uno studio approfondito che è stato pubblicato sulla prestigiosa rivista Zoological Journal.