Approvato il primo farmaco contro il Covid: è della Merck. Intanto Pfizer interrompe in anticipo i test e chiede l’approvazione

Su Merck, l'azienda il cui farmaco è stato approvato contro il Covid, si allunga l'ombra della concorrenza: Pfizer ha appena annunciato che la sua pillola antivirale per il trattamento di Covid-19 è pronta

MeteoWeb

L’agenzia del farmaco britannica è la prima ad approvare il Molnupiravir, la pillola indicata per il trattamento dei sintomi leggeri del Covid. Intanto, come ha comunicato il coordinatore del Cts, Franco Locatelli, “L’Aifa si è già attivata per acquisire una quantità adeguata del farmaco“. Il farmaco, messo a punto da Merck (in Italia MSD), l’azienda che ha chiesto l’autorizzazione alla Food and Drugs Administration e all’Ema, è stato approvato a tempo di record dall’ente regolatorio della Gran Bretagna

E intanto su Merck si allunga già l’ombra della concorrenza: Pfizer ha appena annunciato che la sua pillola antivirale per il trattamento di Covid-19 è pronta; si chiamerà Paxlovid e andrà presa entro tre giorni dall’inizio dei sintomi. La Pfizer ha interrotto anticipatamente i test clinici del farmaco dopo che i risultati preliminari indicano una riduzione dell’89% dei rischi di ricovero o morte nei pazienti a rischio.

I risultati, dunque, appaiono migliori di quelli del molnupiravir, che ha un’efficacia nella riduzione dei rischi del 50%; Pfizer sottoporrà i risultati parziali del trial alla Fda statunitense per ottenere l’autorizzazione all’uso di emergenza.

Ma intanto il Molnupiravir ha precorso i tempi: “ha mostrato risultati eccezionali, spero che l’Ema così come i vari enti regolatori possano approvarlo il prima possibile“, ha dichiarato il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri in un’intervista esclusiva dell’Agenzia Vista.