Cancun, una delle principali mete turistiche del Messico vista dallo Spazio [FOTO]

Cancún è stata "catturata" in questa immagine, acquisita dalla missione Copernicus Sentinel-2

MeteoWeb

Cancún, situata nello stato del Quintana Roo sulla costa nord-orientale della Penisola messicana dello Yucatán, è mostrata in questa immagine acquisita dalla missione Copernicus Sentinel-2.

La posizione di Cancún sul Mar dei Caraibi, il suo clima tropicale e la serie di spiagge, hanno reso la città e la Riviera Maya a sud di Cancún una delle principali mete turistiche del Messico. Nell’immagine di seguito, acquisita il 16 aprile 2021, la città è visibile nell’angolo in basso a destra, avvolta dalle nuvole. L’Aeroporto Internazionale di Cancún, il secondo aeroporto più trafficato del Messico, si trova a circa 20 km a sud della città.

Cancun Messico
Copyright contains modified Copernicus Sentinel data (2021), processed by ESA, CC BY-SA 3.0 IGO

L’area turistica dell’Isola di Cancún, visibile appena al largo della costa, ha una forma che ricorda il numero sette ed è lunga circa 22 km. L’isola è separata dalla città dalla laguna di Nichupté, ma è collegata da due strade rialzate a ciascuna estremità. La maggior parte dell’industria turistica è concentrata sull’isola di Cancún con le sue spiagge che si affacciano sui Caraibi.

La Isla Mujeres, spagnolo per ‘Isola delle Donne’, è visibile appena a nord dell’Isola di Cancún ed è famosa soprattutto per le sue spiagge e per lo snorkeling. L’Isola di Contoy, visibile in alto a destra nell’immagine, è considerata uno dei più importanti luoghi di nidificazione per gli uccelli marini nei Caraibi messicani, con oltre 150 specie di uccelli.

Quintana Roo copre un’area di circa 42.000 km quadrati e ospita diverse aree protette, tra cui la Riserva Ecologica El Eden, situata a 50 km a nord-ovest di Cancún, e l’Area Protetta di Flora e Fauna Yum Balam, situata nel nord dello stato. Abbracciando oltre 150.000 ettari di superficie, Yum Balam ospita diverse specie a rischio di estinzione, tra cui giaguari, coccodrilli e scimmie.

Il colore dell’acqua nell’immagine varia dal verde smeraldo al turchese a causa della variazione di profondità dell’acqua lungo la costa, della torbidità e delle differenze sul fondale oceanico – dalla sabbia alle alghe ed alle zone rocciose.

Con i suoi 13 canali spettrali, il nuovo strumento di Copernicus Sentinel-2 per l’acquisizione delle immagini può acquisire parametri di qualità dell’acqua, come la concentrazione superficiale di clorofilla, rilevare dannose fioriture di alghe, e misurare la torbidità (o la trasparenza delle acque), fornendo chiare indicazioni  sullo stato di salute e sui livelli di inquinamento.

Questa immagine fa parte del programma video Earth from Space.