Ciclone Blas, si sfiorano già i 100mm in Sicilia: allagamenti nel Trapanese, strade invase da acqua e fango nell’Agrigentino, violente grandinate nel Palermitano – FOTO e VIDEO

Maltempo, sono già significative le piogge cadute tra Trapanese e Agrigentino a causa del Ciclone Mediterraneo Blas: anche grandine nel Palermitano

/
MeteoWeb

La Sicilia occidentale rimane nella morsa del maltempo provocato dal Ciclone Mediterraneo Blas, che sta colpendo con forti piogge in particolare il Trapanese e l’Agrigentino. I parziali pluviometrici parlano già di 93mm di pioggia caduti a Castelvetrano (Trapani), dove la situazione è critica a causa dei numerosi allagamenti registrati (vedi foto della gallery scorrevole in alto e video in fondo all’articolo). Segnaliamo anche 77mm a Sciacca, 75mm a Contessa Entellina, 65mm a Calatafimi, 46mm a Salemi, 42mm a Castellammare del Golfo, 40mm a Mazara del Vallo, 38mm a Partinico, 29mm ad Agrigento.

La Protezione Civile fa sapere che ci sono diversi allegramenti nella zona della statale Palermo-Sciacca soprattutto tra Partinico, San Cipirello e San Giuseppe Jato. Gli automobilisti procedono lentamente lungo perché tanti torrenti nella zona sono esondati. A Partinico allagati in particolare un tratto della via Benevento, Largo Ascone e la via Kennedy, dove l’acqua si è infiltrata all’interno di scantinati, abitazioni e negozi. A Carini, in via Monte Cuccio, l’acqua ha invaso diversi scantinati e abitazioni. A Calatafimi (Trapani), è esondato il torrente San Bartolomeo. Stanno intervenendo i volontari della Protezione Civile e i Vigili del Fuoco. Rischio esondazione anche San Giovanni Gemini (Agrigento) in prossimità di due aziende zootecniche. Allagamenti anche a Menfi al Lido Fiori. A Palermo diversi gli interventi per il distacco dell’intonaco da alcuni palazzi.

Situazione difficile anche a Santa Margherita di Belice (Agrigento), dove si registrano esondazioni e strade invase da acqua e fango, che hanno bloccato numerose auto. Proseguono gli interventi del personale stradale del Libero Consorzio Comunale di Agrigento sulla rete viaria. Situazione difficile in particolare sulla SP 19-B San Biagio Platani-Alessandria della Rocca, dove su buona parte del tracciato è stata collocata la segnaletica di pericolo a causa dei detriti che hanno invaso alcuni tratti di carreggiata. Uno smottamento di fango ha invece interessato un tratto della SP 42 Menfi-Partanna, e anche in questo caso sono dovuti intervenire i mezzi del Libero Consorzio per ripristinare il transito. Interventi di un certo impegno anche sulle SP 31 Cattolica Eraclea-Cianciana e SP 32 Ribera-Cianciana, dove, oltre ai cantonieri, sono intervenuti operai e mezzi dell’impresa che gestisce la manutenzione ordinaria per sgomberare alcuni tratti completamente invasi da fango e acqua e consentire il transito a senso unico alternato dei veicoli. Il Settore Infrastrutture Stradali continua a monitorare con la massima attenzione la situazione, e invita i cittadini a spostarsi sulla rete viaria provinciale solo in caso di assoluta necessità in considerazione dello stato di allerta meteo arancione previsto per tutta la giornata di oggi. Dal Libero Consorzio Comunale di Agrigento fanno sapere che “non è infatti possibile ripristinare appieno le condizioni di normale viabilità e di sicurezza finché continueranno le piogge. Si sta inoltre procedendo alla diffida dei proprietari dei terreni adiacenti le strade provinciali ed ex consortili (cosiddetti ‘frontisti’) ed eventualmente alla notifica delle sanzioni previste per le violazioni al codice della strada. Molte opere eseguite da questi proprietari infatti risultano abusive o comunque non conformi a quanto previsto dalla normativa, e creano sistematicamente danni alle sedi stradali per l’enorme quantità di fango e detriti provenienti dai terreni e trasportati dalle piogge sulle carreggiate”. “La situazione rimane difficile – afferma il Commissario Straordinario, Vincenzo Raffo – ma grazie all’attento lavoro del Settore Infrastrutture Stradali contiamo di limitare al massimo il disagio per i cittadini che per lavoro o per necessità devono percorrere quotidianamente le strade di nostra competenza”.

Ma alle forti piogge si è aggiunta anche la grandine, con fenomeni intensi che si sono verificati in particolare nel Palermitano. A Partinico e Cinisi, per esempio, la grandine ha imbiancato il suolo.

Maltempo in Sicilia, esondazioni a Santa Margherita di Belice (Agrigento) [VIDEO]

Maltempo in Sicilia, allagamenti a Castelvetrano [VIDEO]

Maltempo in Sicilia, grandine a Cinisi [VIDEO]

Per monitorare la situazione meteo, ecco le migliori pagine del nowcasting: