Festival delle Scienze di Roma: dall’evoluzione umana alle missioni planetarie, il programma di domenica 28 Novembre

In corso all’Auditorium Parco della Musica la XVI edizione del Festival delle Scienze di Roma

MeteoWeb

Dal 22 al 28 novembre 2021 torna all’Auditorium Parco della Musica la XVI edizione del Festival delle Scienze di Roma.
Il tema di quest’anno sarà SFIDE e sarà dedicato alla relazione tra società ed economia, alla salute, alla medicina, allo studio dell’Universo e alle scienze della vita. Si scopriranno con astronauti e scienziati le sfide legate allo Spazio, alla progettazione di orti spaziali e all’esplorazione di Marte, alle onde gravitazionali, ai neutrini, all’Intelligenza Artificiale, alla sostenibilità digitale, agli algoritmi e ai bias cognitivi, alla mobilità sostenibile e alle smart cities. Si rifletterà sul senso e sul ruolo della scienza, oggi e in passato, con un occhio rivolto al futuro.

Prodotto dalla Fondazione Musica per Roma, con la partnership progettuale di Codice Edizioni, il Festival delle Scienze di Roma è promosso da Roma Capitale – Assessorato alla Crescita culturale, realizzato con ASI – Agenzia Spaziale Italiana e INFN – Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, con la partecipazione di Biblioteche di Roma e dei partner scientifici CNR – Consiglio Nazionale delle Ricerche, CMCC – Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici, ENEA – Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile, ESA – Agenzia Spaziale Europea, Rete GARR, GSSI – Gran Sasso Science Institute, Human Technopole, IIT – Istituto Italiano di Tecnologia, INAF – Istituto Nazionale di Astrofisica, INGV – Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, ISPRA – Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, Planetario di Roma Capitale, Stazione Zoologica Anton Dohrn, Fondazione ISI, Museo Galileo Firenze. Partner culturali sono Fondazione Reggio Children-Centro Loris Malaguzzi, Wonderful Education e Future Education Modena, Fablab for Kids.

Fondamentale per la realizzazione del Festival è il supporto dei nostri Partner tra i quali Rolex è Main Partner, TIM Digital Partner, Enel Corporate Partner, Autostrade per l’Italia Corporate Partner e Leonardo Educational Partner. InformaSistemi è Sponsor Tecnico. Confermata la partnership con Radio3 Scienza.

Il programma è articolato in sette aree tematiche: Pianeta, Società e economia, Salute e medicina, Universo e Spazio, Tecnologia e innovazione, Cervello e pensiero, Snodi della Scienza.

Il programma di domenica 28 novembre si aprirà alle ore 10:00 (online) con la conferenza dedicata al “quantum computing” e di come esso prometta di modificare radicalmente il nostro rapporto con la complessità, dall’economia alle telecomunicazioni, dalla fisica alla biologia, dalla medicina alla meteorologia. Ne parleranno Daniele Bonacorsi, Professore di fisica sperimentale all’Università di Bologna, ricercatore INFN CNAF, e Paola Verrucchi, Ricercatrice Istituto dei Sistemi Complessi del CNR, insieme alla giornalista Elisabetta Curzel.

Alle ore 11:15 (online) Mario Cosmo, responsabile dell’Unità Satelliti Scientifici ed Esplorazione Robotica ASI, sarà protagonista di un evento dedicato all’uomo nello spazio con Alessandro Coppola, Direttore della Direzione ISV – Innovazione & Sviluppo ENEA: racconteranno la sfida scientifica e tecnologica rappresentata dalle missioni planetarie e di come possa svilupparsi l’ipotesi di una permanenza umana su altri corpi celesti. Modera Claudia Di Giorgio, Giornalista scientifica.

Alle ore 12:00 al Teatro Studio Borgna l’evento “Onde gravitazionali: dal cosmo al sottosuolo” con Alessandro Cardini Ricercatore INFN, Sezione di Cagliari, Gilberto Saccorotti Ricercatore INGV, Sezione di Pisa. Modera Enrica Battifoglia Giornalista, responsabile canale Scienza & Tecnica ANSA.

Alle ore 12:30 (online) “Suoni dal profondo” con Francesco Caruso, Ricercatore Stazione Zoologica Anton Dohrn e Francesco Simeone Environmental department INGV. Modera Giovanni Spataro Giornalista scientifico, “Le Scienze”.

Alle ore 14:00 (online) l’evento “Sovranità digitale: come proteggere i nostri dati in rete?” con Fabio Farina, Ricercatore GARR e Nicola Guglielmi, Professore e direttore dell’Area di Matematica del GSSI. Modera Nicoletta Boldrini, Giornalista indipendente, founder e direttrice di Tech4Future.

Alle ore 15:00 in Sala Petrassi la conferenza “Dal cosmo alla terra e ritorno. Transizione dalla non-vita alla vita: come si è originata, dove e come cercarla al di fuori del nostro Pianeta” con Eleonora Ammannito, Ricercatrice ASI e Giovanna Costanzo, Ricercatrice Istituto di Biologia e Patologia Molecolari del CNR. Modera Giorgio Pacifici, Giornalista TG2.

Alle ore 16:15 (online) “Sfide tecnologiche: dalla ricerca di base alla società” con Massimo Ferrario, Ricercatore INFN, coordinatore progetto EuPRAXIA@SPARC_LAB e Velia Siciliano Ricercatrice IIT, coordinatrice progetto ERC Synthetic T-rEX. Modera la giornalista Elisa Buson.

Alle ore 17:30 (online) l’archeologa inglese Rebecca Wragg Sykes, autrice del libro Neandertal Vita, arte, amore e morte (Bollati e Boringhieri), e il paleantropologo Giorgio Manzi, autore del libro L’ultimo Neanderthal racconta (Il Mulino), ripercorreranno il cammino dell’evoluzione umana dalla preistoria ad oggi per comprendere sempre meglio il posto dell’uomo nella natura e nel mondo.

Alle ore 19:00 al Teatro Studio Borgna la conferenza-spettacolo “Notturno Dante” con gli astronomi del Planetario di Roma Capitale, Giangiacomo Gandolfi, Stefano Giovanardi, Gabriele Catanzaro e Gianluca Masi, che omaggeranno il Sommo Poeta e il cosmo dantesco. Grazie a un Virgilio virtuale – il Virtual Telescope – si cercherà di ricomporre le impronte del firmamento del Poeta che ancora affiorano nell’universo attuale, perpetuando la memoria di un mondo letterario che ha profondamente segnato la rappresentazione di quello reale.

Alle ore 21:00 in Sala Petrassi chiuderà il Festival l’evento speciale “Praticamente trascurabili. L’epopea delle onde gravitazionali” a cura di GSSI, con Eugenio Coccia Rettore GSSI, ricercatore INFN e Paola Crisigiovanni, Pianista e compositrice.