Archeologia: fossa con antichi resti trovata in Perù, ci sono diversi scheletri di giovani donne

Misteriosa fossa con antichi resti trovata in Perù: non si tratta di sacrifici umani. Di cosa sono morti quegli oltre 20 individui, tutti giovanissimi?

MeteoWeb

Gli archeologi hanno scoperto antichi resti umani sepolti nel sito archeologico di Chan Chan in Perù. Si ritiene che gli scheletri appartengano a 25-30 individui Chimu, trovati in un’antica fossa comune nella zona archeologica di Chan Chan, grande solo 10 metri quadri. Gli individui che vi sono sepolti sono tutti giovani, soprattutto ragazze.

L’antica città di Chan Chan era un tempo la capitale dell’impero Chimu. Gli archeologi peruviani hanno definito la scoperta come “storica“, innanzitutto perché portata a compimento proprio nel perimetro di quella che era la più grande cittadella in fango costruito nell’America precolombiana. I resti dei corpi rinvenuti erano in posizione seduta, avvolti in diversi strati di tessuto, il primo di cotone e il secondo di materia vegetale. In base alle prime analisi effettuate, alcuni degli scheletri sono stati trasportati nel sito in un’epoca successiva.

L’impero Chimu ha raggiunto il suo massimo splendore al XV secolo: dovettero poi arrivare gli Inca per sancirne la fine. “Nessuno degli individui sepolti aveva più di 30 anni” ha riferito l’archeologa Sinthya Cueva, sottolineando che molti degli scheletri erano di giovani donne. E’ noto che i Chimu fossero noti per sacrificare esseri umani, bambini compresi, ma questa scoperta secondo gli archeologi si differenzia da tutte le altre, perché non vi sono le consuete prove che dimostrano che si sia trattato di sacrificio.

Diverse indagini sono attualmente in corso per determinare la causa dei decessi. Ciò che gli studiosi hanno già dimostrato è che oltre alla presenza di persone sepolte poco dopo la loro morte, ci sono anche scheletri di altri individui spostati successivamente e appartenenti probabilmente a familiari delle prime vittime. Secondo quanto riportato dai media locali, nella tomba sono stati trovati anche circa 50 pezzi di ceramica.