Il ghiaccio si forma in anticipo sulla rotta artica: almeno 18 navi bloccate

Le navi bloccate sono in attesa dell'intervento di rompighiaccio

MeteoWeb

Almeno 18 navi sono bloccate nell’Artico russo: il ghiaccio si è formato all’improvviso e in anticipo lungo la nuova rotta su cui la Russia ha investito negli ultimi anni, in seguito alle conseguenze dei cambiamenti climatici.
A differenza del passato, una lastra di ghiaccio spessa 30 cm si era già formata alla fine di ottobre sul Mare di Laptev e sui mari della Siberia orientale.
Le navi sono in attesa dell’intervento di rompighiaccio.
Le condizioni meteo sono cambiate drasticamente“, ha spiegato una fonte della compagnia Rosatom che opera la Rotta dell’artico (i rompighiaccio con maggiore capacità sono a propulsione nucleare) al quotidiano Vedomosti.