Il Meteo in Veneto: tempo stabile nel fine settimana, possibile fase perturbata lunedì

Domani in montagna cielo sereno o poco nuvoloso per nubi alte, in pianura poco o parzialmente nuvoloso

MeteoWeb

Nel fine settimana il Veneto si troverà nella zona intermedia tra due basse pressioni, una sul Mediterraneo occidentale e l’altra a nord-est e due alte pressioni in espansione dall’Europa occidentale e dal Mediterraneo orientale (configurazione di sella): il tempo sarà in prevalenza stabile, ben soleggiato in montagna, ma con tratti di nuvolosità in pianura. Lunedì probabile fase di tempo perturbato per il transito di una saccatura associata alla bassa pressione centrata sull’Europa orientale, cui seguirà da martedì una fase con tempo nuovamente stabile“: sono le previsioni meteo per il Veneto, contenute nel consueto bollettino elaborato dagli esperti Arpav.

Oggi in montagna cielo in prevalenza sereno con ottima visibilità; in pianura inizialmente cielo sereno o poco con nuvolosità in aumento nel corso del pomeriggio. Rispetto a venerdì temperature massime in leggera diminuzione in pianura e nelle valli e in lieve rialzo in quota. Venti in quota deboli dai settori orientali, in pianura nord-orientali moderati, anche tesi su costa e pianura limitrofa.

Domani in montagna cielo sereno o poco nuvoloso per nubi alte, in pianura poco o parzialmente nuvoloso, con maggiori annuvolamenti nella seconda parte della giornata.
Precipitazioni: In prevalenza assenti, ma con probabilità medio-bassa (25-50%) di occasionali deboli piogge in pianura nel corso del pomeriggio/sera.
Temperature: In montagna in aumento, salvo le minime nelle valli che saranno stazionarie. In pianura stazionarie o in locale variazione, con minime tendenti al rialzo verso nord e al calo a sud.
Venti: In quota in prevalenza sud-occidentali, deboli/moderati, con temporanei rinforzi a fine giornata; nelle valli variabili. In pianura inizialmente in prevalenza nord-orientali, deboli sull’entroterra, moderati su costa e pianura limitrofa; dalla mattina deboli occidentali.
Mare: Da mosso a poco mosso.

Lunedì 8 fino alle ore centrali cielo nuvoloso o molto nuvoloso; in seguito nuvolosità in diminuzione.
Precipitazioni: Nella prima metà della giornata probabilità in aumento fino a medio-alta (50-75%) di precipitazioni da sparse a diffuse, più frequenti e consistenti tra Prealpi e pianura interna; dalle ore centrali fenomeni in diradamento ed esaurimento a partire dalle zone orientali. Limite della neve in abbassamento da 2000 m fino a circa 1500-1700 m.
Temperature: Minime in diminuzione in quota, stazionarie o in leggero aumento in pianura e nelle valli; massime in calo.
Venti: In quota inizialmente deboli da sud-ovest, in rotazione e rinforzo fino a diventare moderati settentrionali a fine giornata. In pianura fino al primo mattino deboli occidentali, in seguito nord-orientali, in intensificazione fino a moderati, anche a tesi su costa e pianura limitrofa.
Mare: Da poco mosso nelle prime ore, in intensificazione fino a molto mosso nella seconda metà di giornata.

Martedì 9 cielo sereno o poco nuvoloso con visibilità ottima, eccetto possibili foschie fino all’alba sulla pianura occidentale. Temperature prevalentemente in diminuzione nei valori minimi e in aumento in quelli massimi. Venti da nord-est moderati, a tratti tesi in prossimità della costa.

Mercoledì 10 cielo inizialmente poco nuvoloso per velature con tendenza all’aumento della nuvolosità a partire dalle ore centrali. Precipitazioni assenti. Temperature stazionarie o in locale variazione, in prevalenza in aumento nei valori massimi in montagna.