Maltempo, il ciclone Blas flagella la Sicilia: situazione drammatica a Sciacca. Il Prefetto: “non uscite di casa, rischi altissimi” – FOTO

Maltempo in Sicilia, situazione drammatica a Sciacca: immagini impressionanti, picco record di pioggia a Castelvetrano con 271mm a causa del ciclone Mediterraneo Blas

  • Foto Ignazio Marchese / Ansa
    Foto Ignazio Marchese / Ansa
  • Foto Ignazio Marchese / Ansa
    Foto Ignazio Marchese / Ansa
  • Foto Ignazio Marchese / Ansa
    Foto Ignazio Marchese / Ansa
  • Foto Ignazio Marchese / Ansa
    Foto Ignazio Marchese / Ansa
/
MeteoWeb

Sciacca si risveglia devastata dopo le piogge torrenziali della notte: il ciclone Mediterraneo Blas sta colpendo la Sicilia meridionale in modo particolarmente intenso, con violenti temporali lungo il fronte freddo della tempesta. Una “Squall-Line” estesa da Malta alla Sardegna, come possiamo osservare dall’ultimo aggiornamento satellitare, che provoca maltempo estremo con nubifragi senza sosta nei settori sud/occidentali della Sicilia.

Gli accumuli pluviometrici sono impressionanti:

  • 271mm a Castelvetrano
  • 220mm a Sciacca
  • 174mm a Contessa Entellina
  • 154mm a Calatafimi
  • 136mm a Salemi
  • 130mm a Marsala
  • 124mm ad Agrigento
  • 123mm a Mazara del Vallo
  • 109mm a Castellammare del Golfo
  • 95mm a Trapani
  • 93mm a Partinico

Sciacca si è risvegliata devastata dall’alluvione. Il prefetto di Agrigento Maria Rita Cocciufa ha detto: “Il vortice Mediterraneo, al momento, sta scaricando a mare, ma è molto vicino all’area Nord dell’Agrigentino. Nelle prossime ore – a partire da stanotte – si prevede un avvicinamento della forte ondata di temporali accompagnata da raffiche di vento. Lancio un accorato appello a tutti gli agrigentini, residenti in ogni paese: non mettetevi in macchina e non uscite di casa, la condizione è di grande, grandissimo, rischio. L’ondata di forte maltempo sta interessando la zona Nord della provincia. Ci sono importanti criticità a Sciacca, Menfi, Ribera e nei Comuni più piccoli del circondario. Ci sono situazioni emergenziali e si sta profilando l’evacuazione dei cittadini che hanno avuto dei danni o che sono a rischio. Più torrenti sono straripati e siamo veramente in allerta. Dalle informazioni in mio possesso, con buona probabilità, seppur stiamo parlando di condizioni meteo imprevedibili, questa ondata di Maltempo si sta ulteriormente avvicinando all’Agrigentino dove dovrebbe giungere in nottata“.

Stamani numerose squadre dei vigili del fuoco e i volontari della protezione civile sono impegnati per soccorrere automobilisti e residenti rimasti in trappola a causa degli allagamenti. A Sciacca due automobilisti per mettersi in salvo sono saliti sul tetto della macchina. La strada che stavano percorrendo è stata trasformata in un fiume. I vigili del fuoco sono intervenuti con un gommone anche a Menfi, nella zona del Lido dei Fiori, per soccorrere alcuni residenti, tra cui due anziani bloccati nella loro abitazione invasa dall’acqua. Complessivamente sono stati portati in salvo 22 nuclei familiari. Detriti e fango hanno invaso e reso impraticabili le strade, come ad esempio la statale 188 tra Palazzo Adriano e Prizzi. Le idrovore hanno lavorato tutta la notte per cercare di liberare dall’acqua strade e abitazioni anche a Sambuca di Sicilia, Favara e Campobello di Mazara.

Il reparto dei soccorritori fluviali alluvionali dei vigili del fuoco di Trapani è intervenuto per soccorrere alcune persone colpite dal Maltempo in provincia. Operazioni necessarie a Castelvetrano, ma soprattutto a Mazara del Vallo, in cui tre persone anziane, di cui un disabile, sono rimaste bloccate in piena notte all’interno della loro abitazione con la casa allagata, fino ad un metro di altezza. L’intervento di un gommoncino del personale Saf (soccorso fluviale alluvionale), con il supporto della Squadra Marsala, è stato necessario invece per soccorrere altri due anziani, bloccati su una delle sponde del fiume Mazara, la lunga di mare che entra fin dentro la città. Stamane i vigili del fuoco sono impegnati in un centinaio di interventi. E’ interrotta la statale 188 Centro Occidentale Sicula, all’altezza di Marsala per il cedimento del piano viabile e sul posto sono in corso verifiche dell’Anas; detriti all’altezza di Sambuca di Sicilia ed è stata interrotta l’autostrada A29 in località Gallitello, che da Mazara del Vallo arriva a Palermo.

Per monitorare la situazione meteo, ecco le migliori pagine del nowcasting: