La NASA cerca idee e proposte per un mini reattore nucleare da lanciare sulla Luna

La disponibilità di energia "sarà la chiave per la futura esplorazione spaziale": la NASA vuole lanciare un mini reattore nucleare sulla Luna entro il decennio

MeteoWeb

La NASA punta a lanciare un mini reattore nucleare sulla Luna entro il prossimo decennio, in modo da sperimentare l’impiego dell’energia nucleare per alimentare le future basi lunari e spingere l’esplorazione verso Marte. Per questo, ha iniziato a raccogliere idee e proposte attraverso un bando rivolto alle aziende americane, promosso in collaborazione con il Dipartimento per l’energia statunitense (Doe).

L’agenzia spaziale americana, infatti, sostiene che la fissione nucleare (insieme ai pannelli solari, alle batterie e alle pile a combustibile) potra’ fornire l’energia necessaria per alimentare rover, condurre esperimenti, produrre acqua, carburanti e altri beni essenziali per la sopravvivenza degli astronauti sulla Luna. Il reattore nucleare dovra’ essere compatto e leggero, per poter operare in autonomia anche a cavallo di un lander o un rover lunare. Dovra’ inoltre produrre almeno 40 kilowatt, pari al fabbisogno energetico di 30 abitazioni per dieci anni.

La disponibilita’ di energia “sara’ la chiave per la futura esplorazione spaziale“, spiega Jim Reuter, amministratore associato della direzione della missione di tecnologia spaziale della NASA. “Mi aspetto che i sistemi di fissione nucleare porteranno grande beneficio ai nostri piani per le infrastrutture energetiche per la Luna e Marte e potranno perfino guidare l’innovazione per gli utilizzi qui sulla Terra“.