Onde gravitazionali: assegnato a Ilaria Nardecchia il Virgo Award 2021

Il Virgo Award, alla sua prima edizione, viene assegnato ogni anno dalla collaborazione internazionale Virgo, a un giovane ricercatore o ricercatrice, per il suo significativo contributo all'esperimento

MeteoWeb

E’ Ilaria Nardecchia, ricercatrice del gruppo Virgo e INFN dell’Università di Roma Tor Vergata, la vincitrice della prima edizione del Virgo Award, assegnato dalla collaborazione internazionale Virgo, ogni anno, a un giovane ricercatore o ricercatrice, per il suo significativo contributo all’esperimento.

Il Virgo Award 2021, alla sua prima edizione, è andato a Ilaria Nardecchiain riconoscimento dei suoi molti e rilevanti contributi all’esperimento Virgo, in particolare del suo profondo coinvolgimento nella modellizzazione e negli aspetti sperimentali che hanno portato con successo all’implementazione del sistema di compensazione termica dell’interferometro

La giuria che ha selezionato la vincitrice è composta da scienziati di spicco nel campo della fisica delle onde gravitazionali: Lisa Barsotti (MIT Kavli Institute – LIGO), Monica Colpi (Università di Milano Bicocca and INFN), Gabriela Gonzalez (Louisiana State University), Frank Linde ( Istituto di fisica subatomica dei Paesi Bassi – Nikhef ), Catherine Nary Man (Centre national de la recherche scientifique) e Andrea Vicerè (Università di Urbino).

I risultati dell’esperimento Virgo, ormai riconosciuti come un pilastro della fisica contemporanea, si basano sul lavoro di molti eccezionali giovani scienziati, che non sempre sono sotto i riflettori – ha dichiarato Giovanni Losurdo, Virgo spokesperson – Il Virgo Award è un modo per riconoscere il loro cruciale contributo. Congratulazioni, dunque, a Ilaria Nardecchia per questo meritato successo!

La cerimonia di premiazione ha avuto luogo oggi all’Osservatorio Gravitazionale Europeo, durante la Virgo Week, appuntamento trimestrale di confronto dell’intera collaborazione internazionale, svoltasi nuovamente in presenza questa settimana, per la prima volta dall’inizio della pandemia.

È un piacere e sono molto felice di ricevere questo premio dalla collaborazione Virgo – ha detto Ilaria Nardecchia – Grazie a tutte le persone che mi hanno accompagnato in questo percorso, fin da quando ero studentessa, 10 anni fa“.

Ilaria Nardecchia, 35 anni, abruzzese, adora le estreme Terre del Nord e il Mare. Attualmente assegnista di ricerca presso la sezione INFN dell’Università di Roma Tor Vergata. Consegue la Laurea Magistrale in Astronomia e Astrofisica presso l’Universita’ di Roma La Sapienza e il Dottorato in Astrofisica in cotutela tra le Universita’ di Roma Tor Vergata e La Sapienza. Membro della collaborazione Virgo da circa 10 anni, si dedica allo sviluppo e alla ricerca del sistema di compensazione termica per la correzione delle aberrazioni ottiche.

La Collaborazione Virgo è attualmente composta da circa 700 membri di 129 istituzioni in 16 diversi paesi (principalmente europei). L’Osservatorio Gravitazionale Europeo (EGO) ospita il rivelatore Virgo vicino a Pisa in Italia, ed è finanziato dal Centre National de la Recherche Scientifique (CNRS) in Francia, l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) in Italia, e l’Istituto Nazionale di Fisica Subatomica (Nikhef) nei Paesi Bassi.