Previsioni Meteo: nuova azione instabile nel fine settimana, peggioramento tra sabato sera e domenica

Previsioni Meteo: flebile cuneo anticiclonico nella mattinata di sabato, ma subito sopraffatto da un ennesimo impulso instabile nord-atlantico, con piogge già nel pomeriggio-sera di sabato e più diffuse domenica. Ecco le aree più interessate

MeteoWeb

Le previsioni meteo per il fine settimana computano ancora un’azione instabile verso il Mediterraneo centrale e l’Italia. Se inizialmente un temporaneo cuneo anticiclonico da Ovest consentirebbe un inizio weekend generalmente più asciutto, soprattutto nel corso della mattinata di sabato 4, salvo già locali precipitazioni su alta Toscana, Sardegna, occasionalmente sulla Sicilia settentrionale e sulle Alpi occidentali, il prosieguo del fine settimana vedrebbe più nubi e anche più piogge su diverse regioni. Infatti, dal Nord Atlantico andrebbe affondando la sua azione verso Sud un ennesimo cavo depressionario, il quale penetrerebbe in maniera più decisa sul bacino centrale del Mediterraneo a iniziare dal pomeriggio-sera di sabato e ancor più, poi, nel corso di domenica 5. Si tratterebbe di un peggioramento pilotato da correnti principalmente occidentali, quindi con maggiore esposizione essenzialmente dei settori tirrenici, poi con coinvolgimento anche delle aree meridionali nel corso di domenica, ma con addensamenti anche sui settori alpini e al Nordest.

previsioni meteo 4 dicembre

Andando più nel dettaglio delle previsioni meteo per il fine settimana, come già anticipato nella mattinata di sabato, più nubi e qualche pioggia interesserebbe l’alta Toscana e la Sardegna, isolati addensamenti sul Nord Est della Sicilia, anche qui con qualche rovescio, e addensamenti più intensi sulle Alpi occidentali con rovesci e locali nevicate sopra i 1. 300 m. Tempo ancora generalmente asciutto e anche ampiamente soleggiato sul resto del paese. Via via, però, nel corso della giornata, le nubi da Ovest si farebbero sempre più intense sulle aree tirreniche, con rovesci in intensificazione sulla Toscana, piogge e rovesci sparsi anche verso l’Umbria, il Lazio, localmente anche verso il Nord delle Marche, locali sulla Sardegna e su Ovest e Sicilia. Nuvolosità in aumento al Nordest, con qualche debole piovasco e addensamenti sulle Alpi con brevi scrosci di pioggia o fiocchi in calo fino a 500/700 m. Nella sera di sabato, peggioramento su tutte le regioni tirreniche, dalla Toscana alla Campania, fino alla Calabria tirrenica, con rovesci e temporali diffusi; piogge anche sull’Emilia-Romagna, al Nordest, sulla Sardegna, localmente sull’Ovest Sicilia. Ancora fiocchi fino a 400/500 m sui settori alpini di confine. Tempo migliore sul resto del paese.

previsioni meteo 4 e 5 dicembre

Nella giornata di domenica 5 dicembre, le previsioni meteo prospettano una tendenza a spostamento sempre più verso Sud dei fronti instabili. In mattinata nubi e locali precipitazioni interesserebbero ancora il Lazio, l’Umbria, la Toscana e, di più, la Sardegna occidentale, ma i fenomeni più intensi si trasferirebbero verso il Sud, soprattutto sulla Campania centro-meridionale, sulla Lucania centro-occidentale e poi sulla Calabria settentrionale. Nubi e rovesci più irregolari sul resto del Sud, meno sul Centro Sud Sicilia e sulle aree ioniche. Tempo più asciutto e con maggiori schiarite soleggiate sul medio-alto Adriatico e su buona parte del Nord, salvo ancora addensamenti sul Friuli e sui settori alpini occidentali, con qualche breve nevicata fino in valle. Per il resto della giornata di domenica, le nubi e le piogge più intense continuerebbero a interessare soprattutto il basso Tirreno, tra la Campania meridionale e il Cosentino, fino a Vibo Valentia, qui con fenomeni anche localmente forti e con rischio di qualche dissesto o allagamento lampo. Piogge e rovesci diffusi sulla Sardegna, soprattutto centro-orientale, sull’Ovest Lucania e piogge sparse sulla Puglia centro-meridionale, sul resto della Lucania, su Lazio, Umbria, sul Centro Sud Toscana, localmente anche tra Marche e Abruzzo. Ancora addensamenti e fiocchi fino in valle sui settori alpini di confine, tempo migliore sul resto del paese. Da evidenziare un progressivo calo termico nel corso di domenica, un po’ ovunque, ma più apprezzabile al Centro Nord, con fiocchi anche sul Centro Appennino intorno ai 1000/1100 m; nevicate a quote più alte sull’Appennino meridionale, intorno ai 1200/1500 m. Infine, un rilievo in riferimento ai venti, con previsioni meteo di venti moderati o forti su gran parte dei bacini e in Appennino, in prevalenza di quadranti occidentali o sud-occidentali, poi tendenti a provenire da Nordovest nel corso di domenica sui bacini centro-settentrionali.