Previsioni Meteo: ennesimo affondo di aria più fredda e instabile, oggi nubi e piogge diffuse

Previsioni Meteo: bassa pressione sul medio Tirreno e nuova instabilità sull'Italia. Ecco dove pioverà di più fino alla mezzanotte prossima

MeteoWeb

Come annunciato nelle nostre precedenti previsioni meteo, il tempo è puntualmente peggiorato sull’Italia in questo avvio di settimana anzi, con anticipi già dalla giornata di ieri, domenica 21 novembre. Il nuovo peggioramento, dopo qualche giorno di moderata alta pressione, è stato determinato da un ennesimo affondo di aria più fredda e instabile di matrice scandinava, direzionata principalmente verso l’Europa dapprima centrale, poi occidentale, quindi verso la Penisola Iberica, ma con riflessi instabili, per circolazione umida indotta da Sudovest, anche verso il Mediterraneo centrale e quindi su diverse nostre regioni. Dicevamo di aria fredda scandinava che sostanzialmente sta portando in queste ore condizioni termiche invernali sull’Europa centro-settentrionale, con temperature, alla quota convenzionale di 1500 m circa, intorno ai -3/-4°C sulla Germania centro-settentrionale, -2/-3°C sul Centro Nord della Francia e fino a -2°C anche sul Nord della Spagna.

Verso l’Italia e il Mediterraneo centro-meridionali in genere le previsioni meteo computano correnti più miti occidentali configurantesi siccome onda di ritorno sulla base meridionale della saccatura fredda, tuttavia correnti instabili in grado di dare vita a rovesci e temporali. Più nel dettaglio, in queste ore mattutine, le nubi più compatte stanno interessando la Liguria, soprattutto centrale, l’Emilia occidentale, diffusamente la Lombardia centro-occidentale, localmente il Piemonte orientale, con piogge e rovesci diffusi, anche qualche temporale. Altre nubi più intense sul medio Tirreno, soprattutto tra Lazio e Campania, in particolare sui settori costieri e occidentali, anche qui con rovesci e temporali, localmente di forte intensità. Addensamenti e locali rovesci anche sulla Sicilia meridionale, localmente sul Sud della Sardegna e qualcuno sparso sullo Jonio occidentale, sul Sud della Puglia, sui rilievi interni dell’Appennino centro meridionale, ma qui a carattere più localizzato tra aree interne toscane, Umbria, Marche e qualcuno isolato più a Sud sulla Daunia pugliese. Altrove, tempo più asciutto sebbene con nubi irregolari diffuse, magari più sole tra la Puglia centrale, la Lucania orientale, il Nord della Calabria, su diverse aree delle isole maggiori e sul Centro Sud Toscana. Per il resto della giornata, i fenomeni più intensi sono attesi tra il Lazio, l’Abruzzo interno, il Molise e la Campania, poi anche sulle Marche, specie in serata, altri rovesci diffusi sulla Lombardia, Emilia-Romagna, Liguria, in forma più irregolare altrove, anche più debole localizzata, meno al Sud, tra la Puglia centrale, la Lucania meridionale, la Calabria e meno anche sull’estremo Nordest e su Ovest Piemonte. Attese anche locali nevicate sui settori alpini tra alto Piemonte, Valle d’Aosta e ancor più sull’alta Lombardia, localmente verso il Trentino occidentale, intorno ai 1.400 m circa. Infine, in riferimento alle temperature, le previsioni meteo computano un generale lieve calo dei valori, di più sul medio Adriatico, meno apprezzabile settori tirrenici centrali e sulla Sardegna: massime mediamente comprese tra +12 e +21°C, anche +8/+9°C su alcune pianure del Nord, fino a qualche punta estrema di +22°C al Sud.