Terremoto avvertito a Reggio Calabria, epicentro nello Stretto di Messina [DATI e MAPPE]

Terremoto nettamente avvertito dalla popolazione di Reggio Calabria: aggiornamenti in tempo reale, mappe e dati ufficiali

/
MeteoWeb

Una scossa di terremoto è stata nettamente avvertita dalla popolazione di Reggio Calabria alle 10:52.

Secondo la Sala Sismica INGV-Roma si è trattato di un evento magnitudo ML 2.9 localizzato nello Stretto di Messina, ad una profondità di 8 km, nell’area dell’epicentro del grande terremoto del 1908.

Secondo le segnalazioni, la scossa sarebbe stata di 4° grado Mercalli che corrisponde alla seguente descrizione: “Avvertita da molte persone; tremito di infissi e cristalli, e leggere oscillazioni di oggetti appesi“. Il grado Mercalli misura gli effetti della scossa e non la sua intensità.

Il terremoto è stato localizzato a:

  • 4 km da Reggio di Calabria
  • 9 km da Messina
  • 10 km da Villa San Giovanni e Campo Calabro
  • 11 km da Calanna
  • 12 km da Fiumara

Non risultano danni a persone o cose.

Giova precisare che non c’è alcun legame tra le scosse sismiche e le condizioni meteorologiche. Il presunto legame tra “caldo e terremoti” è soltanto un antico luogo comune che la scienza ha già ampiamente sfatato. Molti grandi terremoti si sono verificati durante ondate di gelo e neve, così come nei giorni più caldi della storia non ci sono stati terremoti significativi. Nel caso di oggi a Reggio Calabria si tratta di una semplice casualità (tuttavia il sisma è stato a Reggio, ma fa caldo anche in tante altre località d’Italia…). Faceva freddo e pioveva all’alba di quel drammatico 28 dicembre 1908 quando il sisma più distruttivo della storia d’Europa uccideva oltre centomila persone tra Reggio e Messina.

Terremoto a Reggio Calabria, il geologo Carlo Tansi sulla scossa di oggi: “originata dalla faglia del 1908, una delle più catastrofiche della storia mondiale”

Terremoto a Reggio Calabria, Valensise: “è stato particolarmente risentito per la conformazione del sottosuolo”