Si sente male a scuola: 12enne muore per emorragia cerebrale improvvisa a Prato

Una bambina si è sentita male in una scuola di Prato: arrivata in ospedale in gravissime condizioni, è morta dopo tre giorni ricovero per emorragia cerebrale improvvisa

MeteoWeb

Erano le nove del mattino di venerdi’ 17 dicembre, quando una bambina di 12 anni stava parlando con alcune sue compagne di classe nella palestra della scuola, prima dell’inizio dell’ora di educazione fisica. “Ho un forte mal di testa”, ha fatto in tempo a dire, prima di accasciarsi e perdere i sensi. In attesa dell’ambulanza, il docente, in collegamento telefonico con la centrale di primo soccorso, le avrebbe effettuato alcune manovre di rianimazione. Anche il medico del 118 intervenuto qualche minuto dopo la chiamata della scuola si sarebbe subito reso conto della gravita’ delle sue condizioni.

Intorno alle 20 di ieri, lunedì 20 dicembre, la terribile notizia: la 12 enne, di origini cinesi, non ce l’ha fatta. È morta nel reparto di rianimazione dell’ospedale pediatrico Meyer di Firenze. La causa della morte sarebbe un’emorragia cerebrale improvvisa. La ragazzina frequentava la terza media di una scuola di Prato. Era stata subito trasportata con l’elisoccorso Pegaso – atterrato in un parcheggio nei pressi della scuola – all’ospedale pediatrico fiorentino, dove e’ stata ricoverata d’urgenza nel reparto di rianimazione. Su di lei non e’ stato effettuato alcun intervento chirurgico, secondo quanto appreso: troppo grave e profonda l’entita’ della perdita di sangue, e troppo delicata la sua condizione.