Adattamento al clima: il contributo delle famiglie è fondamentale, ma persone di culture diverse sono motivate e ostacolate da fattori differenti

I ricercatori hanno studiato i fattori che determinano ciò che motiva o ostacola le persone di culture diverse nell'adattamento al clima

MeteoWeb

Il clima sta cambiando, non solo nei Paesi Bassi, ma anche oltre. La conferenza delle Nazioni Unite sul clima (COP26) a Glasgow aveva un messaggio chiaro: l’adattamento climatico è richiesto a tutti, dai governi agli individui di tutto il mondo. I ricercatori della Delft University of Technology e della Twente University hanno studiato i fattori che motivano o ostacolano le persone di culture diverse nell’adattamento climatico. I risultati sono stati pubblicati su Nature Climate Change.

Gli scienziati Tatiana Filatova e Ariana Need e il loro dottorando Brayton Noll hanno condotto la ricerca per rispondere a una domanda: “In che misura i fattori socio-economici e comportamentali – che si sono rivelati rilevanti per l’adattamento climatico delle famiglie – nel Nord del mondo variano da altre culture?”
È stato condotto un sondaggio tra più di 6000 persone nei Paesi Bassi, negli Stati Uniti, in Cina e in Indonesia. Le risposte al sondaggio forniscono una panoramica su motivazione o contrarietà all’adozione di adattamenti, come l’impermeabilizzazione delle case, l’acquisto di sacchi di sabbia, la petizione a un rappresentante del governo, ecc.

Somiglianze e differenze culturali

I risultati dello studio mostrano che alcuni fattori hanno effetti simili sulla motivazione all’adattamento climatico in tutti i Paesi. Secondo la ricercatrice Tatiana Filatova: “L’autoefficacia e i costi percepiti sono rispettivamente il motore e la barriera più forti per apportare modifiche strutturali alla casa in tutte le culture. Ad esempio, è più probabile che gli individui siano motivati ​​all’adattamento climatico se ritengono di potere impedire ad un’alluvione di entrare dalla porta. La credenza nel cambiamento climatico ha un effetto negativo universale sulle intenzioni di adattamento: forse perché le famiglie con un senso di urgenza si sono già adattate“.

adattamento clima
La dimensione dei cerchi indica l’effetto statistico che ciascuno dei 16 fattori ha sull’intenzione di adattamento, il colore del cerchio indica il Paese. Più grande è il cerchio, più è probabile che la variabile abbia un effetto più forte sull’intenzione degli individui di intraprendere un’azione adattiva. Gli effetti positivi (cerchi pieni) motivano le famiglie, mentre gli effetti negativi (cerchi vuoti) diminuiscono la probabilità di intraprendere azioni adattative

Abbiamo osservato anche alcune importanti differenze tra i Paesi: le precedenti esperienze di alluvioni hanno scarso effetto sull’adattamento delle famiglie; tranne che nei Paesi Bassi, dove le inondazioni sono un’esperienza rara. La convinzione che le misure governative per combattere il cambiamento climatico siano inadeguate scoraggia in particolare le intenzioni di adattamento in Stati Uniti e Indonesia, ma non nei Paesi Bassi e in Cina. Infine, sebbene i costi ampiamente percepiti ostacolino sostanzialmente l’adattamento delle famiglie, questa è una barriera quasi quattro volte più forte nel Sud del mondo rispetto ai due Paesi più ricchi del Nord del mondo“.

Implicazioni per la politica internazionale di adattamento al clima

I risultati hanno implicazioni per la politica internazionale di adattamento al clima. Dati i rischi sempre più gravi, l’adattamento a livello di nucleo familiare è un complemento essenziale di misure governative più ampie per contrastare i futuri rischi di alluvioni.
Per promuovere l’adattamento a livello familiare, i responsabili politici possono utilizzare i risultati per aiutare a creare messaggi e politiche di comunicazione – adattati alla cultura del Paese – che forniscano alle famiglie gli incentivi necessari per costruire una società più resiliente al clima. Dovremmo essere consapevoli dei fattori chiave del comportamento adattivo che differiscono tra i Paesi, poiché ciò che incoraggia l’adattamento in un contesto può scoraggiarlo in un altro. La Conferenza delle Nazioni Unite sul clima di Glasgow – ha concluso Filatova – ha sottolineato l’importanza dell’adattamento climatico e la necessità di condividere gli oneri e i costi di cambiamento climatico tra il Nord e il Sud del mondo. Con la nostra ricerca mostriamo che i decisori dovrebbero estrapolare con cautela le informazioni su perché e come i cittadini si adattano al cambiamento climatico nelle varie regioni“.