Archeologia: tombe secolari trovate in Cina forniscono indizi per ritrovare un’antica città

Nella provincia dell'Hunan, in Cina, sono state dissotterrate tombe di 2.000 anni fa: recuperati vasellame e oggetti d'argento

MeteoWeb

Gli archeologi hanno recentemente rivenuto sei tombe antiche e scoperto un lotto di reperti culturali nella città di Chenzhou, nella provincia di Hunan, nella Cina centrale. L’istituto provinciale di reperti culturali e archeologia ha affermato che le tombe erano situate nelle rovine di un’antica città nella contea di Linwu, di cui quattro risalgono alla dinastia Han (202 a.C.-220 d.C.), una risale alla dinastia Jin (265 -420), e uno risale alla dinastia Tang (618-907).

Nelle tombe sono state rinvenute anche oltre 60 reliquie culturali, tra cui vasellame e vasellame di bronzo, e argenteria, alcuni dei quali sono accessori femminili. Gli esperti hanno affermato che le tombe appartenevano a civili in quanto erano tutte di piccole dimensioni e un lotto di manufatti portati alla luce, che si ritiene risalgano alle dinastie Han e Tang, ha fornito importanti indizi sulla ricerca sull’antica città di Linwu.