I terremoti in Italia nel mese di novembre 2021: i più forti localizzati in mare, in totale 1072 eventi

La mappa dei terremoti avvenuti in Italia e nelle aree limitrofe dal 1 al 30 novembre del 2021

MeteoWeb

Sono stati 1072 gli eventi localizzati dalla Rete Sismica Nazionale dal 1 al 30 novembre 2021, un numero ancora in diminuzione rispetto ai precedenti mesi, con una media che si attesta sui 36 terremoti al giorno. Di questi, 144 hanno avuto una magnitudo pari o superiore a 2.0 e 16 magnitudo pari o superiore a 3.0.

Nel mese di novembre i terremoti più forti sono stati localizzati in mare, nel Tirreno Meridionale e nell’Adriatico Centrale. In particolare al largo dell’arcipelago delle Isole Eolie, pochi chilometri a nord-ovest di Alicudi, è stata registrata una sequenza con una decina di eventi tra i quali i due terremoti di magnitudo ML 4.3 (Mw 4.2) e ML 3.8 avvenuti il 28 novembre. In Adriatico Centrale l’evento più forte, di magnitudo ML 3.9, è stato localizzato il 18 novembre al largo delle coste della Puglia garganica.

Da ricordare altri due eventi sismici che hanno avuto maggiori risentimenti rispetto a quelli descritti precedentemente. Il terremoto di magnitudo ML 3.7 del 19 novembre localizzato in provincia di Cosenza (nei pressi di Bianchi) e il terremoto del 20 novembre, di magnitudo ML 3.5, al largo della costa toscana livornese che è stato avvertito a Livorno ed in diversi comuni della provincia.

A questo link si trova l’estrazione dal portale terremoti.ingv.it di tutti gli eventi sismici avvenuti in Italia e in aree limitrofe nel mese di novembre 2021.

Le mappe, insieme ad altri prodotti del monitoraggio, sono disponibili sul sito dell’Osservatorio Nazionale Terremoti e sul Portale Web dell’INGV.