Il Meteo in Veneto: oggi nuvolosità estesa e qualche precipitazione, poi breve fase anticiclonica

Domani nelle prime ore del mattino possibili locali foschie o nebbie sulla pianura sud-occidentale e in qualche fondovalle prealpino

MeteoWeb

Giovedì l’ingresso di una saccatura da nord-ovest determina nuvolosità estesa e qualche precipitazione. Seguirà una breve fase anticiclonica fino al mattino di sabato, con tempo stabile e soleggiato, ma con aumento della nuvolosità nel corso del pomeriggio. Da domenica un’ampia saccatura di origine atlantica interesserà nuovamente il Mediterraneo portando ancora nuvolosità e precipitazioni sparse nevose anche a quote basse. I valori minimi ritorneranno inferiori a zero anche in pianura venerdì e sabato e subiranno un nuovo rialzo domenica. Lunedì pur rimanendo una circolazione ciclonica, l’ingresso di aria più asciutta da nord determinerà tempo stabile e soleggiato“: sono le previsioni meteo per il Veneto, contenute nel consueto bollettino elaborato dagli esperti Arpav.

Oggi cielo inizialmente in prevalenza molto nuvoloso o coperto, in seguito tendenza a diradamento della nuvolosità sui settori settentrionali e occidentali, con schiarite via via più ampie. Probabilità di precipitazioni bassa sui settori occidentali (5-25%), altrove medio-alta (50-75%) di fenomeni sparsi e discontinui, con limite delle deboli nevicate a 500/800 m sul bellunese, 800/1000 m su Prealpi; non si esclude qualche fiocco di neve o neve mista a pioggia fino ai fondovalle prealpini a fine giornata. Temperature massime senza notevoli variazioni. Venti in quota moderati dai quadranti occidentali fino a metà pomeriggio, in successiva intensificazione e rotazione fino a moderati settentrionali. In pianura venti deboli occidentali, dalla sera tendenza a rotazione e a rinforzo della ventilazione da nord-est sulla costa fino a venti tesi sui settori meridionali.

Domani in pianura iniziale residua nuvolosità con schiarite via via più ampie nel corso della mattinata fino a cielo sereno o poco nuvoloso. Sulle zone montane fino alle prime ore nubi irregolari poi cielo sereno o poco nuvoloso. Nelle prime ore del mattino non si escludono locali foschie o nebbie sulla pianura sud-occidentale e in qualche fondovalle prealpino. Dalla sera tendenza ad aumento della nuvolosità alta in ingresso da nord.
Precipitazioni: Nella notte fino alle prime ore saranno possibili sporadiche e deboli precipitazioni sparse, con nevischio sopra i 400/700m. In seguito assenti.
Temperature: Minime in calo e raggiunte in serata con valori diffusamente sotto zero anche in pianura. Massime in calo sulle zone montane, in aumento in pianura.
Venti: In prevalenza nord-orientali deboli/moderati nell’entroterra, moderati/tesi su costa e pianura limitrofa. Attenuazione della ventilazione dal tardo pomeriggio/sera nell’entroterra. In quota inizialmente da nord tesi, a tratti forti, poi in attenuazione.
Mare: Da molto mosso a mosso.

Sabato 4 in pianura cielo in prevalenza nuvoloso al mattino per nubi medio-alte con ulteriore aumento della nuvolosità bassa nel corso del pomeriggio. Sulle zone montane irregolarmente nuvoloso con maggiore addensamenti, anche consistenti, al mattino.
Precipitazioni: Fino a buona parte della giornata precipitazioni generalmente assenti, dalla sera saranno probabili deboli o debolissime precipitazioni sparse specie sui settori dolomitici, nevose oltre i 400/700 mm.
Temperature: Minime senza notevoli variazioni, massime in aumento in montagna, in calo in pianura.
Venti: In pianura deboli variabili al mattino, in prevalenza da est al pomeriggio. In quota moderati/tesi dapprima da ovest in rotazione a fine giornata da nord.
Mare: Inizialmente ancora mosso, poi moto ondoso in attenuazione, in seguito moto ondoso in ripresa in serata.

Domenica 5 al mattino in prevalenza nuvoloso, al pomeriggio nuvolosità più irregolare con comparsa di schiarite. Probabilità medio-alta (50-75%) di precipitazioni sparse, a tratti diffuse; nel corso del pomeriggio tendenza ad esaurimento dei fenomeni sui settori centro-occidentali con ultime precipitazioni verso est. Entro fine giornata probabile esaurimento delle precipitazioni ovunque. Il limite della neve sarà intorno ai 400/700 m ma a tratti sarà possibile qualche fiocco di neve o neve mista a pioggia anche in pianura ma senza accumuli. Temperature minime stazionarie sulle zone montane, in aumento in pianura; massime senza notevoli variazioni o localmente in aumento sulle zone prealpine e pedemontane.

Lunedì 6 iniziale residua nuvolosità sui settori meridionali e costieri in seguito sereno o poco nuvoloso ovunque salvo possibile nuvolosità sulle creste di confine. Non si escludono locali riduzioni della visibilità nelle ore più fredde sulla pianura meridionale. Temperature minime in calo con valori inferiori a zero anche in molte parti della pianura; massime stazionarie o localmente in aumento in pianura. Venti in quota in rinforzo da nord con possibili episodi di Foehn nel pomeriggio sulle zone montane e localmente su quelle pedemontane.