Previsioni Meteo, egemonia dell’alta pressione tra fine mese e Capodanno: bel tempo e clima primaverile

Previsioni Meteo: la lotta di fine anno per la conquista del Mediterraneo sembrerebbe vincerla l'anticiclone. Prospettive di bel tempo, sole e mitezza. I dettagli

MeteoWeb

Niente è ancora assodato, la distanza temporale è ancora lunga, circa una settimana, abbastanza finché il quadro evolutivo possa ancora significativamente cambiare, tuttavia, le ultime previsioni meteo per fine anno, sono dichiaratamente sbilanciate in favore dell’affermazione di un vasto campo anticiclonico sul Mediterraneo centrale e sull’Italia. La figura di alta, per di più, sembrerebbe essere oltremodo invasiva al punto da ergersi veemente su gran parte dell’Europa, con esclusione soltanto dei settori estremi settentrionali e di quelli orientali. Dunque, dopo una serrata lotta nelle simulazioni tra questa figura stabilizzante e una saccatura artica, i modelli si stanno piegando via via all’affermazione dell’anticiclone, relegando la saccatura fredda ben a Est del nostro continente.

Analizzando la struttura proposta dei modelli, traspare anche una buona componente nordafricana al suo interno, per cui, se l’evoluzione per il Capodanno dovesse essere quella ultimissima evincibile dalle simulazioni, si tratterebbe anche di un’alta pressione nemmeno tanto fredda, anzi, piuttosto mite di giorno con temperature significativamente sopra le medie tipiche del periodo che, lo ricordiamo, si avvierebbe a essere tra i più freddi dell’anno; ma le caratteristiche dinamiche del promontorio anticiclonico, potrebbero scongiurare anche freddo importante nelle ore notturne e mattutine, se non localmente nelle valli strette appenniniche e in qualche pianura del Nord. Insomma, potrebbe essere una fine, inizio anno addirittura quasi dal sapore primaverile su gran parte d’Italia. Semmai andrebbero computati un po’ di fastidi legati alle umidità basse, queste essenzialmente di provenienza marittima, sotto forma di nubi basse o anche locali foschie e nebbie, più probabili sulle regioni tirreniche, specie sul basso Tirreno, sul medio-alto Adriatico e, naturalmente, sulla Pianura Padana, soprattutto centro orientale. Maggiori dettagli sull’evoluzione del tempo verso Capodanno, nei nostri quotidiani aggiornamenti.