Maltempo e alluvioni in Iraq: almeno 8 morti per le piogge torrenziali a Erbil, dichiarato lo stato d’emergenza [FOTO]

A Erbil fiumi di acqua e fango si sono riversati lungo le strade, trascinando anche autobus, camion e autocisterne

/
MeteoWeb

Un’ondata di forte maltempo ha colpito la Regione autonoma del Kurdistan iracheno (nel nord del Paese) tra la serata di ieri e le prime ore di oggi: almeno 8 persone (tra cui donne e bambini) sono morte nel governatorato di Erbil, secondo quanto riporta l’agenzia di stampa irachena Shafaq.
Il governatore di Erbil, Omid Khoshnaw, ha dichiarato lo stato d’emergenza, confermando che le piogge torrenziali hanno causato ingenti danni materiali.
L’agenzia Rudaw ha citato Khoshnaw riportando che 7 persone sono morte a causa di un’inondazione e un’altra persona ha perso la vita a causa di un fulmine.

alluvione iraq

A Erbil fiumi di acqua e fango si sono riversati lungo le strade, trascinando anche autobus, camion e autocisterne.
Khoshnaw ha invitato i residenti a rimanere in casa, avvertendo che si prevedono ulteriori piogge e si temono ulteriori inondazioni.

L’Iraq è stato colpito da una serie di eventi meteo estremi: ha affrontato temperature roventi e ripetute siccità negli ultimi anni, ma ha anche subito violente inondazioni, aggravate dalla pioggia torrenziale che cade sulla terra arida. Il terreno, segnato anche dalla perdita di vegetazione, non riesce ad assorbire l’acqua rapidamente, ed in tal modo le tempeste si trasformano in alluvioni lampo.

Le scarse precipitazioni record, aggravate dal cambiamento climatico, stanno minacciando un disastro sociale ed economico nell’Iraq segnato dalla guerra.