Maltempo: il 2021 “nella Top 10 dei più caldi, con 6 eventi estremi al giorno”

Nel 2021 "quasi 6 eventi estremi al giorno tra bombe d'acqua, grandinate, trombe d'aria, bufere di neve ma anche siccità"

MeteoWeb

Si avvia alla conclusione un anno “che si classifica fino ad ora al nono posto tra i più caldi dal 1800 che però ha fatto segnare lungo tutta la Penisola quasi 6 eventi estremi al giorno tra bombe d’acqua, grandinate, trombe d’aria, bufere di neve ma anche siccità“: è quanto emerge dall’analisi della Coldiretti sulla base dei dati dell’European Severe Weather Database (Eswd) in riferimento alla nuova perturbazione con l’allerta della protezione civile. “Sono evidenti – sostiene la Coldiretti – gli effetti del cambiamento meteorologico con il 2021 che dal punto di vista climatologico fa segnare fino ad ora una temperatura superiore di 0,74 gradi la media storica secondo Isac Cnr relativi ai primi undici mesi dell’anno“.
Si va a concludere – precisa la Coldiretti – un anno del tutto anomalo che ha fatto salire il bilancio dei danni nelle campagne a causa di un inverno bollente, il gelo in primavera ed una estate divisa tra caldo africano e violenti temporali che hanno continuato ed colpire città e campagne in autunno. Siamo di fronte – prosegue la Coldiretti – alle conseguenze dei cambiamenti climatici anche in Italia dove l’eccezionalità degli eventi atmosferici è ormai la norma, con una più elevata frequenza di manifestazioni violente, sfasamenti stagionali, precipitazioni brevi e intense ed il rapido passaggio dal sole al maltempo. L’agricoltura è l’attività economica che più di tutte le altre vive quotidianamente le conseguenze dei cambiamenti climatici, ma è anche il settore più impegnato per contrastarli – conclude la Coldiretti – si tratta di una nuova sfida per le imprese agricole che devono interpretare le novità segnalate dalla climatologia e gli effetti sui cicli delle colture, sulla gestione delle acque e sulla sicurezza del territorio“.