Previsioni Meteo, alta pressione imperante: sarà un Capodanno dal clima primaverile ma attenzione alle nebbie

Previsioni Meteo: una bolla anticiclonica dominerà sul Mediterraneo e sull'Italia con un primo dell'anno all'insegna di un ampio soleggiamento, ma non saranno "fuochi pirotecnici" ovunque. Anzi, su molte regioni, potrebbe essere una giornata piuttosto uggiosa, con cieli coperti e nebbia. Ecco i dettagli

MeteoWeb

Prossime ore, secondo le previsioni meteo, con la massima performance anticiclonica e struttura stabilizzante che darà il meglio di sé. Notte di Capodanno e Capodanno, quindi, all’insegna del tempo stabile su tutto il paese e con temperature in ulteriore aumento. Tuttavia, come già espresso in precedenti aggiornamenti, le caratteristiche tipiche dell’anticiclone mediterraneo, non consentiranno cieli sereni soleggiati in lungo e largo sulla penisola. Anzi, secondo le ultime previsioni meteo, le occasioni per nubi basse, nebbie foschie, saranno piuttosto diffuse soprattutto nelle ore notturne prossime quelle mattutine di domani, ma su diversi settori resistenti per gran parte della giornata festiva.

Nella mappa interna abbiamo evidenziato, più in dettaglio,  le aree a maggior rischio copertura e anche a maggior rischio foschie e nebbie. Naturalmente in primis va considerata la Pianura Padana un po’ tutta dove, per le ovvie, consuete ragioni di maggiore inversione termica, maggiore irraggiamento notturno e anche di maggiore  compromissione della dinamicità atmosferica, per via oltre che della stabilità dell’aria, anche per la presenza di rilievi circostanti che inibiscono particolari movimenti d’aria, le nubi e le nebbie saranno particolarmente presenti e anche insistenti sin dal mattino e probabilmente per buona parte della giornata. La presenza di una copertura protratta su questi settori inibirà anche una lievitazione delle temperature massime che, sostanzialmente, sui settori e sulle città dove la copertura e le nebbie saranno persistenti anche nelle ore centrali, non si allontaneranno molto dalla media, rimanendo spesso anche sotto i +10°.  Le nubi basse e le nebbie interesseranno per il primo giorno dell’anno diffusamente anche le regioni tirreniche tutte, soprattutto verso le coste e magari localmente anche il primo entroterra in misura maggiore la Toscana centro-settentrionale, il Centro Sud Lazio, anche l’Ovest della Campania, la Calabria tirrenica e il Nord della Sicilia. Molte nubi basse e nebbie insisteranno ancora su tutte le aree costiere della Sardegna e sul medio Adriatico, tra l’Abruzzo e il Gargano, altre ancora più compatte sulla Liguria, qui localmente anche con qualche possibile, occasionale piovasco. Il tempo sarà ampiamente soleggiato sul resto del Sud, diffusamente anche sulle aree interne appenniniche centrali e poi sole dominante sui settori alpini e prealpini in genere. Il quadro termico è atteso, secondo le previsioni meteo, più o meno stazionario sui valori odierni, con massime fino a +22/+23° sulle aree pianeggianti centro-meridionali, ma fino a +18/+20° anche sui settori interni del Centro/Nord , naturalmente più basse, anche sotto i +10°C in presenza di copertura nuvolosa compatta e di nebbie più fitte, sulle pianure del Nord.